Inventa un Film
  Articoli     
 


Iscritti
 Utenti: 435
Ultimo iscritto : lupoalato
Lista iscritti

Visitatori
Visitatori Correnti : 39
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti

Accessi

 
Corto Mese
Inserito il 03 settembre 2003 alle 09:50:04 da Admin.

Cortomese agosto - dicembre 2006

Per ulteriori informazioni su tutte le manifestazioni e in particolare sul festival di cortometraggi Inventa un Film:
Ermete Labbadia (340/8014229)
inventaunfilm@inventaunfilm.it


NEWS DEL GIORNO 9 NOVEMBRE

terza biennale nazionale sull'educazione ai mass media

La TERZA EDIZIONE di "Medi@tando, biennale nazionale dell'educazione ai mass media" si svolgerà a Bellaria Igea marina, presso il PalaCongressi Europeo il 30 novembre, 1 e 2 dicembre 2006>
CHI SI ISCRIVE: Gli insegnanti di ogni ordine e grado, gli educatori, i ricercatori, i comunicatori e i professionisti dei media. Gli operatori di Aziende sanitarie, Comuni ed Enti pubblici, associazioni e cooperative, musei, biblioteche, cineteche e mediateche.
COSA PUOI FARE Puoi presentare, se lo desideri, un progetto di educazione ai media.
Puoi mandare un intervento da pubblicare sul sito e sugli atti del convegno. Puoi prendere nuovi spunti ed idee per il tuo lavoro: ai presenti verrà rilasciato un attestato di partecipazione valido nell'ambito della formazione ai docenti
CHI SONO I RELATORI docenti dall'Italia e dall'Europa
tra cui il Vice Ministro alla Pubblica Istruzione Mariangela Bastico
CHI COORDINA WORKSHOP, SEMINARI E LABORATORI: ricercatori ed esperti
I TEMI: Screen Generation. La nuova sfida dei personal media all'educazione.
Ascoltare i mass media per ascoltare i giovani?
Le mediaculture dei giovani e le pratiche di media education
I mass media negli usi e nelle appropriazioni dei bambini e degli adolescenti. Nuovi paradigmi interrogano la media education.
Sussidi didattici per educare ai mass media: risorse e criticità.
Confronto tra Kit didattici prodotti in vari paesi europei.
La scuola davanti alla società multietnica e immersa nei mass media: quali progetti?
E verso dove la conduciamo? Media education e contaminazioni creative provenienti dalla letteratura per l'infanzia, dalle pratiche interculturali, dalle politiche giovanili e dall'educazione allo sviluppo.
L'impegno dei mass media per la media education.
Ne parlano giornalisti Rai, del quotidiano La Repubblica e Popotus.
I saperi informali nell'extra scuola possono contribuire a ripensare l'educazione ai media nella scuola? Sempre più i mezzi di comunicazione vengono utilizzati nei progetti delle politiche giovanili mirati alla partecipazione sociale o alla prevenzione. Progetti a confronto.
Pratiche di intercultura e educazione allo sviluppo: le proposte e le idee delle ONG e delle associazioni per far crescere la media education.
In cerca di un eroe: educare ai media con la magia delle storie.
Media education e Enti Pubblici: seminario per delegati da Pubbliche Amministrazioni e/o Amministratori
Primi passi nella media education: ipotesi di laboratori e attività didattiche.
Disney e le Witch: un viaggio nell'immaginario delle pre-adolescenti. Suggerimenti per attività in classe.
Al passo con la socializzazione. Laboratorio di ricerca e sperimentazione
Intorno all'identità e alla memoria. Alfabeti mediali per autobiografie e storia.
Nuovi Halfabeti: l'educazione ai media e la disabilità.
Immagini di suono: creatività e mass media.
www.zaffiria.it


NEWS DEL GIORNO 24 OTTOBRE

E' USCITO IL NUOVO BANDO DI INVENTA UN FILM

INVENTA UN FILM PRESENTA OGNI ANNO UN NUOVO TEMA:
1998: La strada; 1999: Libertà; 2000: Ironia e riflessione; 2001: L’altro; 2002: Realtà…Fantasia; 2003: Amare; 2004: Emozioni; 2005: C’era una volta…; 2006: Tempi Moderni; 2007: INCONTRI E/O SCONTRI

IL DECIMO FESTIVAL “INVENTA UN FILM” E' ORGANIZZATO DALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE CINEMA E SOCIETA’ DI LENOLA (LT) CON IL CONTRIBUTO DI PANALIGHT, TECHNOVISION, SEFIT CDC, AUGUSTUS COLOR, LVR, PROVINCIA DI LATINA E COMUNE DI LENOLA

L’Associazione Culturale Cinema e Società ORGANIZZA la decima edizione del Premio “Inventa un film”.
L’iscrizione è gratuita ed aperta a tutti: associazioni, movimenti, scuole, singoli artisti.
Per iscriversi bisogna, entro il 28 febbraio 2007, consegnare o inviare (fa fede in questo caso il timbro postale) alla segreteria del nostro concorso ASSOCIAZIONE CULTURALE CINEMA E SOCIETA’ “INVENTA UN FILM” piazza Pandozj 6 04025 Lenola (LT) tel. 0771/589009 una o più lavori (durata massima 30 minuti – formato VHS o DVD) aventi il seguente tema : INCONTRI E/O SCONTRI.
Ad ogni lavoro inviato i partecipanti dovranno allegare una scheda di partecipazione firmata con indicazione del titolo del film e con informazioni riguardanti la regia, il soggetto, la sceneggiatura, la colonna sonora, il formato, il montaggio, la produzione, gli interpreti, la durata (comprensiva di titoli di testa e di coda), la sinossi dell’opera stessa. Gli autori possono fornire, se lo ritengono opportuno, anche ulteriori informazioni.
I film verranno proiettati a Lenola nel 2007. (Tutte le date relative sia alle fasi eliminatorie, sia alle fasi finali verranno comunicate dalla nostra associazione ai selezionati nel periodo 15-31 marzo 2007.)
La giuria sarà composta da giornalisti , da autorevoli critici cinematografici e da personaggi del mondo dello spettacolo.
Due sono le sezioni principali in cui si articola il concorso: quella degli autori italiani e quella degli autori esteri.
Per gli autori italiani il primo premio consiste in mezzi tecnici per la realizzazione di un nuovo cortometraggio per un valore di circa 10.000 euro offerti da Technovision, Sefit CDC, Panalight, Augustus Color e LVR. Verranno inoltre premiati il secondo classificato, il terzo classificato, il miglior regista, la migliore sceneggiatura, il miglior interprete, il miglior montaggio, la migliore colonna sonora originale, la migliore fotografia. Verrà inoltre conferito il “Premio Messaggio Importante”.
Per il settimo anno verrà premiata anche la migliore scuola con il premio “Una scuola per il cinema Qualitel”.
Al miglior film della Provincia di Frosinone e Latina verrà conferito il Premio Idea Sud Lazio: la durata massima consentita ai corti di questa sezione è di 5 minuti.
Fino ad una settimana prima delle proiezioni, per avere una migliore visione del proprio lavoro, un partecipante può sostituire il lavoro inviato con un’altra copia o con l’originale. Naturalmente i contenuti, le scene, la durata, la colonna sonora e il montaggio dovranno essere perfettamente uguali a quelli del lavoro inviato o consegnato precedentemente.
L’organizzazione, pur impegnandosi rigorosamente nella cura e nella custodia delle opere pervenute, non si assume responsabilità per eventuali danneggiamenti o smarrimenti che queste dovessero subire.
Le opere consegnate o inviate verranno restituite su richiesta degli iscritti. L’Associazione Culturale Cinema e Società si riserva di mantenere nell’archivio della propria sede una copia di ogni lavoro inviato.
Le opere consegnate o inviate verranno proiettate dalla nostra associazione solo durante la manifestazione “DECIMO CONCORSO INVENTA UN FILM LENOLA 2007”.
L’Associazione Culturale Cinema e Società lascia alla giuria competente il compito di valutare i lavori e di conferire premi, ma comunque si riserva il diritto di escludere a priori tutte quelle opere
1) palesemente lesive dei diritti umani e sociali
2) chiaramente non aderenti al tema
3) già proiettate nelle edizioni precedenti di Inventa un Film
Tutti i lavori selezionati verranno inseriti nell’opuscolo realizzato dall’Associazione, la quale pubblicizzerà le opere premiate sulla stampa nazionale. Pur dando la possibilità di inviare più opere, verrà proiettata al massimo un’opera per ogni autore.
Ai sensi della legge 675/ 96 e successive modifiche o integrazioni si assicura che tutti i dati personali dei quali si entrerà in possesso verranno usati solo per quanto attiene il concorso in esame.
Ciascun autore risponde del contenuto delle proprie opere. La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale del presente regolamento. Spetta all’Associazione il giudizio finale sui casi controversi.
Per ulteriori informazioni: Ermete Labbadia (340/8014229) inventaunfilm@inventaunfilm.it ; www.inventaunfilm.it

Lenola 23 ottobre 2006
IL PRESIDENTE
Ermete Labbadia


NEWS DEL GIORNO 18 OTTOBRE

AL VIA CINEMAMBIENTE

Dal 27 al 31 ottobre si svolge a Torino il IX° Festival Cinemambiente, diretto da Gaetano Capizzi, la più importante manifestazione cinematografica italiana a tematica ambientale.
Oggi Cinemambiente è il primo festival europeo a "Emissione zero". L'urgenza dell'effetto serra prevede una riduzione di emissioni inquinanti, in primis l'anidride carbonica, prodotta in grande quantità dalle automobili, dallo spreco energetico e. dal respiro di tutti gli organismi viventi. Con la deforestazione, i principali polmoni del pianeta sono stati danneggiati e non sono più sufficienti come "filtro naturale", mettendo in pericolo gli equilibri dell'ecosistema da cui anche noi dipendiamo. "Emissione zero" consiste nel quantificare l'impatto energetico delle nostre azioni e compensarlo tramite il rimboschimento e la salvaguardia di aree verdi.
Cinemambiente inaugura con la proiezione del film austriaco "Unser Täglich Brot" (2005), che mostra senza commentare i luoghi in cui in Europa viene prodotto ciò che mangiamo: spazi monumentali, paesaggi surreali e dai suoni bizzarri, all'interno del sistema alimentare che provvede a mantenere gli standard di vita della nostra società.
Sempre nella sezione Concorso internazionale Documentari, il film "Plagues & Pleasures on Salton Sea" (Ger/USA 2005) di Chris Metzler e Jeff Sprinter, getta uno sguardo su uno dei peggiori disastri ecologici degli Stati Uniti e, al contempo, dipinge un ritratto fuori dal comune degli eccentrici personaggi che vivono lungo le coste del lago "marcio". Voce narrante è John Waters, maestro del cinema trash.
Tra le novità del festival, accanto alle due sezioni principali del concorso, si affianca per la prima volta il Concorso internazionale cinema di animazione, che presenta una selezione di 15 cortometraggi provenienti da tutto il mondo che ha come tema l'ambiente.
Per il trentennale della tragedia di Seveso e il ventennale di Chernobyl, Cinemambiente propone Per non dimenticare, una selezione di film, documenti e testimonianze. A questi temi è dedicata anche la mostra fotografica curata da Mauro Galligani, fotoreporter di fama internazionale (Life, Panorama) presente alla rassegna insieme a Stefania Senno, la bambina il cui volto devastato dalla diossina è stato pubblicato dai giornali di tutto il mondo.
Nella sezione Global Vision, un programma speciale è dedicato a Ambiente e Diritti Umani, realizzato in collaborazione con la sezione italiana di Amnesty International. Saranno presenti alcuni attivisti perseguitati per la strenua difesa dell'ambiente nei paesi d'origine.
www.cinemambiente.it


NEWS DEL GIORNO 16 OTTOBRE

I premi del Mestre Film Fest

Si è conclusa con grande successo la nona edizione del Mestre Film Fest che sempre più all’insegna dell’internazionalità con oltre cento cortometraggi in programma, è stata capace di richiamare concorrenti locali, italiani e internazionali (Spagna, Inghilterra, Slovenia, Danimarca, Turchia, Stati Uniti e Afghanistan) e ha visto la partecipazione di un pubblico numeroso ed entusiasta.
Per RACCONTARE MESTRE. Corso-concorso di scrittura e tecnica cinematografica, la giuria composta da Annanlisa Bruni , Elisabetta Da Lio, Roberto Ellero, Neda Furlan, Pierandrea Gagliardi, preso atto con soddisfazione della buona qualità dei film presentati, ha deciso di assegnare il premio ex-aequo ai film:
LA LUCE GIOVANE, di Enzo Tataranni e Elisabetta Favaretto (Italia, Mestre)
Per il disincanto e l’ironia di legare una storia personale ai problematici cambiamenti di una città.
e
AL TRAMONTO, di Tommaso Brugin (Italia, Mestre)
Per la capacità di raccontare, con sapiente utilizzo delle tecniche, aspetti importanti della vita cittadina attraverso un intenso confronto generazionale nei luoghi più rappresentativi della nostra storia.
La giuria SHORT STORIES composta da Irene Bignardi, presidente, Massimo Bernardi, Sara D’Ascenzo, Emmanuelle Ferrari, e Florence Fradelizi ha assegnato il premio per il miglior cortometraggio internazionale 2006 (1.500 €) a:
MAAMA, di Mohammad Haidari (Afghanistan)
Per la poeticità e la capacità di rendere con una ricercata fotografia, il paesaggio immaginifico della perdita in un gioco di assenze.
Affiancata da Roberto Tonini, la giuria ha assegnato inoltre il Premio speciale Centenario CGIL Veneto primo premio 1000 euro al cortometraggio che meglio ha saputo esprimere le problematiche del mondo del lavoro e del sindacato a:
LIBRA di Carlota Coronado (Spagna)
Perché esprime un senso profondo, in una storia dall’andamento perfettamente circolare. Una brava attrice e un tocco di humor per descrivere, attraverso il paradosso, una situazione che tutti ben conosciamo.
e secondo premio 500 € a:
MAAMA, di Mohammad Haidari (Afghanistan) – secondo premio
Anche il cinema è un lavoro, questo giovane regista opera in una particolare situazione di difficoltà finanziaria e politica. Il premio vuole essere un segnale di solidarietà alla rinascita di un nuovo Afghanistan a partire dai bambini e incentivo alla produzione dei giovani registi.
Menzione speciale a:
SOTTO LE FOGLIE , di Stefano Chiodini (Italia, Magliano in Toscana (GR))
Per la capacità interpretativa degli attori e i contenuti umani.
Il PREMIO SPECIALE DINO BOSCARATO (1.000 €) per l’opera che meglio sappia esprimere il piacere della vita attraverso una rappresentazione originale del gusto e dei sensi è stato assegnato dalla giuria affiancata da Marco Boscarato a:
MORIR DI FAMA, di Alessandro Riccio (Italia, Firenze)
Uno sguardo ironico sulle avversità della vita e sui talenti incompresi. Nonostante le sconfitte i personaggi riescono a ridere dei loro insuccessi e delle loro difficoltà. Morir di fame per morir di fama.
MENZIONE SPECIALE CORTI & WEB a:
DOMANI FACCIO UN FILM, di Milo Busanelli (Italia, Casina)
Per l’ essenzialità e la sinteticità di un messaggio provocatorio che ben si adatta al web.
Per la sezione VIDEOCLIP, la giuria presieduta da Pino Donaggio e composta da Giò Alajmo e Daniela Rossi, ha assegnato il premio per il miglior videoclip internazionale (1.000 €) a:
DDT, di Nicola Cavallaro (Italia, Villanova del Ghebbo (RO)
Riesce a esprimere compiutamente tutte le parti di un videoclip d’arte. E’ piaciuta la tecnica, l’idea, il montaggio, l’impianto narrativo e la scelta musicale.
Menzione speciale a:
BEDDU NOSTRU SIGNURI, di Giuseppe Tumino (Italia, Ragusa)
Per il taglio cinematografico, il montaggio veloce, la scelta originale del tema narrativo. Sul racconto musicale un efficace quadro di un mondo da raccontare.
e
KIDWEIRDINVIARICCARDO, di Franco Venerus (Italia, Pordenone)
La tecnica mista a disegno animato sostenuta da una storia-messaggio su una efficace proposta musicale si mescola a una metafora e provocazione culturale. Interessanti gli esperimenti grafici e le citazioni d’arte.
Per la sezione VIDEOFORKIDS, la giuria composta da Sergio Mangio, presidente, Donatella Besa e Maria Luisa Pensotti; ha assegnato il Premio Videoforkids 2006 ai tre migliori video per ragazzi a:
500 € a
IL RITORNO DI FRANKESTEIN,
degli alunni della classe III A della Scuola Media Statale G. B. Niccolini di San Giuliano Terme (PI)
Per il perfetto abbinamento tra il film originale e le iprese realizzate dai ragazzi. Ottimo il montaggio, la scelta dei costumi e il trucco. Degna di nota la recitazione dei ragazzi e il linguaggio ironico utilizzato.
500 € a:
CELL-GUM di:
di Giorgio Ghio, alunni dell’I.T.I.S E. Majorana di Genova
Per la buona conoscenza del linguaggio pubblicitario applicato con ironia a un oggetto di uso comune. Tempi e ritmi perfetti.
Fateci sapere cosa farete da grandi perché vi assumeremo!
500 € a:
IL CANDIANI: CHE MACELLO! gruppo video del corso Saper vedere – Saper mostrare - Istituto Statale d’Arte di Venezia
Per aver saputo raccontare la storia di un “luogo” con sintesi, costruendo un intreccio narrativo di indubbia efficacia, leggibile anche da chi non conosce la città. Ottime la recitazione e la regia.
Emerge con forza lo spirito collettivo del lavoro.
Sono stati inoltre segnalati:
LET’S PLAY – ALGERIA di Cassandre Hornez, François Lecauchois (Francia, Lille)
COCCA LOLA degli alunni delle classi III A, B, C della Scuola Primaria di Verderio (LC)
FERROBEDO’ – UNA STORIA DI QUARTIERE di Alessandro Guida (Italia, Roma)
PREMIO UNICEF 2006 per le opere che maggiormente rispondono ai principi ispiratori della Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia a:
DIRITTI NATURALI, di Antonio Risoluto (Italia, Seregno (MI))
Sulle note di una musica dolcissima, una sequenza di immagini descrive quelli che Gianfranco Zavalloni, immaginando una riscrittura della Carta Internazionale dei diritti dell’infanzia, ha definito i diritti naturali di bambini e bambine.
Il cortometraggio racconta, con tenerezza e semplicità, il gioco, la partecipazione, l’allegria di un gruppo di bambini e fornisce lo spunto per riflettere su alcuni aspetti del mondo infantile, troppo spesso sottovalutati o ignorati. La possibilità di usare liberamente le mani, di ascoltare il silenzio, la libertà di sporcarsi o di prendere la parola, sono solo alcuni di questi aspetti, dei quali il cortometraggio vuole farsi testimone: e la testimonianza che ne nasce, grazie alla sapiente combinazione di immagini e musica, è straordinariamente evocativa e toccante.


NEWS DEL GIORNO 11 OTTOBRE

Al via il Mestre Film Fest

Ha preso il via ieri, martedì 10 ottobre, al Centro Culturale Candiani, la nona edizione del Mestre Film Fest, festival internazionale del cortometraggio. Una settimana ricca di appuntamenti e proiezioni incorniciata in apertura, alle ore 21, dagli inediti di Raccontare Mestre corso-concorso di scrittura e tecnica cinematografica, occasione per confrontarsi con il linguaggio audiovisivo producendo un racconto della e/o nella città di terraferma.
Raccontare Mestre ha da sempre intrecciato il suo destino con il Mestre Film Fest, e come quest’ultimo ha subito, nel corso degli anni, una continua evoluzione nel tentativo di cogliere tutti i segnali lanciati dalla città e dal continuo mutare delle esigenze culturali dei suoi fruitori.
E’ così che, giunti alla quarta edizione, gli organizzatori del corso -Videoteca di Mestre (Centro Culturale Candiani – Circuito Cinema Comunale) in collaborazione con il Cinit - Cineforum Italiano, Controcampo Produzioni Venezia e il contributo di Boscarato Ristorazione- forti anche delle precedenti esperienze, hanno deciso di imprimere una svolta alquanto radicale al progetto che ha incluso l’allargamento della fascia d’età dei partecipanti, da diciotto a trent’anni, riammettendo anche i partecipanti alle edizioni precedenti. Oltre all’approfondimento di tutte le problematiche dall’analisi della sceneggiatura al montaggio finale, curato da Controcampo Produzioni di Venezia, una rinnovata e particolare attenzione è stata dedicata proprio a Mestre. Il ruolo della città è stato analizzato sotto diversi punti di vista
Il vincitore (il premio consiste in 1000 euro più 2 settimane di montaggio presso Controcampo Produzioni di Venezia per la realizzazione di un nuovo cortometraggio) sarà proclamato sabato 14 ottobre, alle 18.30, nell’ambito della premiazione dei vincitori di tutte le altre sezioni in concorso del festival.


NEWS DEL GIORNO 9 OTTOBRE

RIFF Awards 2007: al via le nuove iscrizioni


Sino al 15 dicembre 2006 sarà possibile presentare opere cinematografiche per partecipare alla sesta edizione del RIFF (Roma Independent Film Festival), che si terrà a Roma dal 16 al 23 marzo 2007. Tutte le informazioni per iscriversi e il bando sono presenti sul sito www.riff.it
Il RIFF si è caratterizzato da subito per la forte vocazione internazionale presentando al pubblico romano opere provenienti da più di quaranta Paesi, con anteprime nazionali europee e mondiali.
Con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma, il contributo del Ministero dei Beni Culturali – DGC e il contributo dell’Assessorato alla Cultura, Spettacolo, Sport e Turismo della Regione Lazio, il Roma Independent Film Festival, registra ogni anno crescenti apprezzamenti e si sta affermando come un’importante appuntamento per il cinema indipendente. Un’occasione per filmakers di tutto il mondo per presentare opere originali in assoluta anteprima. Le opere selezionate per il concorso saranno oltre 80 (nell’edizione 2006 sono state inviate al festival più di mille tra pellicole, tapes e DVD, provenienti da 70 paesi).
Queste le sezioni in concorso:
Feature Films (lungometraggi);
New Frontiers (opera prima)
Documentary Films (documentari a tema libero e sui diritti umani);
Short Films (cortometraggi);
Digital Video (digitale);
International Student Films (per studenti delle scuole di cinema);
Animation (animazione);
Music Short (con le musiche di Ennio Morricone, Goblin e Keith Emerson)
Screenplays & Subject (sceneggiature & soggetti);
Il Festival presta una particolare attenzione al mondo della distribuzione e della produzione ospitando all’interno di “CASA RIFF”, l’ormai tradizionale appuntamento festivaliero, le principali realtà del settore.
Premi speciali sono stati attribuiti, nel corso delle precedenti edizioni a Hervey Keitel, Amos Gitai, Pete Travis, Valeria Golino, Gabriele Muccino, Paolo Sorrentino, Sara Johnsen e tanti altri.
Il programma del RIFF ’07 sarà arricchito da retrospettive e seminari concernenti vari aspetti della cinematografia. Particolare attenzione per le opere prime italiane che come già avvenuto lo scorso anno saranno presentate
in una sezione fuori concorso. Al termine del Festival verranno assegnati i RIFF Awards per un valore di oltre 50.000 Euro, il Premio Luce che consentirà al cortometraggio vincitore la distribuzione in sala ed il premio “New Vision” assegnato al miglior regista emergente.


NEWS DEL GIORNO 6 OTTOBRE

…COME PIACE A ME di Davide Bressanin vince l'"ENNEPILIBRI"

Davide Bressanin autore di …COME PIACE A ME è il vincitore della prima edizione del concorso giallo ligure promosso dalla casa editrice ENNEPILIBRI di Imperia. Il concorso indetto la scorsa primavera era aperto a tutti i romanzi gialli inediti ambientati in Liguria e scritti da autori esordienti. La giuria formata da docenti, personalità del mondo della cultura e lettori ha dovuto scegliere tra più di cento titoli che hanno partecipato al concorso. Il premio consisteva nella pubblicazione del romanzo nella nuova collana NPL – GIALLO LIGURE della casa editrice di Imperia.
Il romanzo di Davide Bressanin è una storia noir ambientata ad agosto nei vicoli di una Genova semi deserta. Il protagonista è un giovane spacciatore di hashish, che trascorre le giornate tra fiumi di alcool, piccole ruberie, amici stralunati, malinconiche incursioni nel passato e nuovi giovani clienti. Neppure la misteriosa morte di uno di questi riuscirà a scalfire in profondità la sua corazza di cinismo, solo perché nel frattempo una splendida ragazza con i capelli rasta conosciuta durante una notte brava entrerà nella sua vita… ma l’improvvisa scomparsa della sua vicina di casa e l’agguato di un uomo misterioso cambierà tutto. Il piccolo spacciatore diventerà protagonista involontario di una storia composta da assassini, cadaveri, amori possibili e impossibili, pugili in fuga, ex galeotti, ladri filosofi, ex compagni di scuola e vecchie fidanzate, mostri da fermare, malavitosi, funerali, bambini da vendicare, concerti rock, giornate al mare, storie che si intrecciano, angeli e molto altro ancora.
Il tutto in un equilibrio precario tra il giusto e l’ingiusto, tra il bene e il male, tra il dolce e l’amaro; mentre l’involontario protagonista cerca risposte sulla vita e sulla società che lo circonda dovrà anche chiedersi perché il destino ha voluto che proprio lui, che non crede al caso, sia l’anonimo attore principale di questa vicenda complessa e affascinante.
Davide Bressanin porta per mano il lettore in un viaggio attraverso il sottobosco degradato della vecchia città popolato di personaggi pericolosi e fragili, e di piccole e grandi storie. Attraverso un racconto noir l’autore mette in evidenza le inquietudini, i sogni e le delusioni dei giovani che si trovano ad attraversare la sottile linea che separa l’adolescenza dall’età adulta. Il tema dell’equilibrio e la fatica per raggiungere un punto di stabilità permanente è centrale nella storia. Tutti i personaggi si trovano in bilico e sono alla ricerca di una propria dimensione. Non è quindi solo la trama gialla a rendere interessante la prima prova del giovane autore genovese, ma anche la scelta di gettare uno sguardo sulla realtà che i giovani si trovano a vivere nella società attuale e soprattutto il dolore e l’impegno necessario a staccarsi da un passato destinato alla scomparsa.
Sono molteplici le chiavi di lettura di …COME PIACE A ME, ma un contributo fondamentale alla buona riuscita del romanzo è la scrittura asciutta e diretta, e soprattutto una buona dose di ironia, che riesce a strappare un sorriso anche nelle parti più drammatiche.
Davide Bressanin è nato a Genova il 27 febbraio 1977. Si è laureato all’Università di Genova in Scienze Politiche con una tesi sul giornalismo. Ha lavorato presso l’ufficio stampa di una società calcistica, e ha collaborato con testate sportive, musicali e con la redazione giornalistica di un emittente locale dove si occupava prevalentemente di cronaca nera.
Attualmente collabora con l’associazione culturale Daunbailò - Genova Film Festival.
…Come piace a me è il suo primo romanzo, in precedenza ha vinto alcuni premi letterari riservati a racconti noir.
La casa editrice ENNEPILIBRI fondata nel 1997 da Rinangelo Paglieri dedica sin dalla sua nascita molta attenzione alla scoperta dei nuovi talenti e il suo catalogo spazia dalle pubblicazioni d’arte, alla poesia alla narrativa.


NEWS DEL GIORNO 5 OTTOBRE

Anche la Spagna guarda con interesse al CineTurismo

Il Festival dedicato alle location cinematografiche e la Borsa Internazionale del CineTurismo tra i protagonisti del convegno di Malaga.
[Malaga, 4 Ottobre 2006] "Jornada internacional de Cine y Turismo" è questo il titolo del convegno svoltosi al "Palacio de Ferias i Congresos de Malaga" ed organizzato dal Malaga Film Office per conto della Spain Film Commission.
Dopo Hong Kong, il Direttore dell'Ischia Film Festival è stato invitato a relazionare a Malaga sulla Borsa Internazionale del CineTurismo, l'unica realtà europea ed una delle poche nel mondo che si occupa di questa nuova tendenza di mercato.
Grazie a questa felice intuizione la Borsa Internazionale del CineTurismo (B.I.C.T.) realizzata dall'Ischia Film Festival e la BIT di Milano ha anticipato di qualche anno gli altri paesi europei che oggi guardano all'Italia come ad un esempio da seguire e ad una buona occasione per sfruttare a pieno le potenzialità di questo fenomeno.
Ad aprire i lavori è stato il padrone di casa, Sindaco di Malaga, Francisco de la Torre seguito dal Direttore della Spain Film Commission, Carlos Rosado. Entrambi hanno concordato sulla interessante convergenza di interessi tra l'industria cinematografica e quella turistica che se correttamente sostenuta da strategie di marketing e finanziamenti mirati può diventare un volano per l'economia del paese.
“Ischia si colloca sul mercato europeo come uno stimolante appuntamento in cui sceneggiatori, location manager, produttori e film commission possono incontrarsi per stabilire accordi che possono solo giovare al territorio" ha dichiarato Michelangelo Messina "Sta ora alle istituzione italiane continuare a sostenere questo progetto in cui noi e l'Expo cts crediamo da anni".
Del caso italiano e della Borsa Internazionale del CineTurismo si parla anche nel libro "Cine y Turismo" a cura di Piluca Queroly e Carlos Rosado, giunto già alla seconda ristampa.
Il prossimo appuntamento per la BICT sarà il 6 Ottobre a Matera per il seminario "Le politiche regionali di sostegno all'industria del cinema e dell'audiovisivo" organizzato dalla Regione Puglia e la Regione Basilicata,
mentre la borsa di Ischia con il V Convegno Nazionale sul CineTurismo si svolgerà dal 27 al 29 Giugno p.v. sull' isola partenopea.
www.ischiafilmfestival.it


NEWS DEL GIORNO 4 OTTOBRE

CINEMAMBIENTE

Dal 27 al 31 ottobre si svolge a Torino il IX° Festival Cinemambiente, diretto da Gaetano Capizzi, la più importante manifestazione cinematografica italiana a tematica ambientale.

Oggi Cinemambiente è il primo festival europeo a “Emissione zero”. L’urgenza dell’effetto serra prevede una riduzione di emissioni inquinanti, in primis l’anidride carbonica, prodotta in grande quantità dalle automobili, dallo spreco energetico e… dal respiro di tutti gli organismi viventi. Con la deforestazione, i principali polmoni del pianeta sono stati danneggiati e non sono più sufficienti come “filtro naturale”, mettendo in pericolo gli equilibri dell'ecosistema da cui anche noi dipendiamo. “Emissione zero” consiste nel quantificare l’impatto energetico delle nostre azioni e compensarlo tramite il rimboschimento e la salvaguardia di aree verdi.
Cinemambiente inaugura con la proiezione del film austriaco “Unser Täglich Brot” (2005), che mostra senza commentare i luoghi in cui in Europa viene prodotto ciò che mangiamo: spazi monumentali, paesaggi surreali e dai suoni bizzarri, all’interno del sistema alimentare che provvede a mantenere gli standard di vita della nostra società.
Sempre nella sezione Concorso internazionale Documentari, il film “Plagues & Pleasures on Salton Sea” (Ger/USA 2005) di Chris Metzler e Jeff Sprinter, getta uno sguardo su uno dei peggiori disastri ecologici degli Stati Uniti e, al contempo, dipinge un ritratto fuori dal comune degli eccentrici personaggi che vivono lungo le coste del lago “marcio”. Voce narrante è John Waters, maestro del cinema trash.
Tra le novità del festival, accanto alle due sezioni principali del concorso, si affianca per la prima volta il Concorso internazionale cinema di animazione, che presenta una selezione di 15 cortometraggi provenienti da tutto il mondo che ha come tema l’ambiente.
Per il trentennale della tragedia di Seveso e il ventennale di Chernobyl, Cinemambiente propone Per non dimenticare, una selezione di film, documenti e testimonianze. A questi temi è dedicata anche la mostra fotografica curata da Mauro Galligani, fotoreporter di fama internazionale (Life, Panorama) presente alla rassegna insieme a Stefania Senno, la bambina il cui volto devastato dalla diossina è stato pubblicato dai giornali di tutto il mondo.
Nella sezione Global Vision, un programma speciale è dedicato a Ambiente e Diritti Umani, realizzato in collaborazione con la sezione italiana di Amnesty International. Saranno presenti alcuni attivisti perseguitati per la strenua difesa dell’ambiente nei paesi d’origine.
www.cinemambiente.it


NEWS DEL GIORNO 2 OTTOBRE

Manifestazione cinematografica Tropea Film Festival – Premio Raf Vallone

La Ia Biennale Cinematografica del Tropea Film Festival, dedicata al celebre Raf Vallone, si terrà la prossima estate a Tropea, in Calabria dal 22 al 25 agosto.
L’evento, perché di questo si tratta, si svolgerà nella stupenda cornice del Teatro del Porto di Tropea, l’ingresso “nobile” della città dove entrano e attraccano le barche dei vip e degli amanti del mare provenienti da tutto il mondo.
Il festival manterrà la formula dei grandi appuntamenti cinematografici italiani e non mancheranno quelle attività collaterali, quali mostre e conferenze, che di solito animano l’apertura degli eventi.
Contando anche sulla partecipazione di attori, registi e giornalisti del settore, al Tropea Film Festival si cercherà anche di fare il punto sulla situazione attuale del cinema italiano, soprattutto nei confronti di quello americano.
Gli organizzatori, inoltre, sentono la necessità di trasmettere quella cultura cinematografica che anima la maggior parte dei divi prima di essere consegnati all’immortale celebrità. Si cercherà, più semplicemente, di veicolare l’attenzione sui contenuti di un lavoro cinematografico.
A questa manifestazione possono partecipare gratuitamente tutti i filmaker con lavori a tema libero, lungometraggi e corti, ma anche con documentari che, però, devono riguardare aspetti sociali e culturali della Calabria. Questo perché i migliori documentari confluiranno in una Cineteca intitolata, per i suoi natali calabresi, a Raf Vallone.
I Premi Raf Vallone da assegnare sono: Migliore Regia; Migliore Lungometraggio; Migliore Corto; Miglior Documentario; Migliore Attore; Migliore Colonna Sonora; Migliore Sceneggiatura e consisteranno nella consegna di targhe, somme di denaro e vacanze nella splendida costa di Tropea.
La direzione artistica del Tropea Film Festival – Premio Raf Vallone è affidata al figlio Saverio il quale, oltre alla propria esperienza come attore, porterà testimonianze e filmati sulla vita ed il lavoro dell’illustre padre, nato e sepolto nella quiete del Cimitero di Tropea che, con il neorealismo, ha scritto pagine sublimi di cinema.
Per saperne di più: www.tropeafilmfestival.it


OPIFICIO DELLE ARTI: “PRODURRE CINEMA LOW-BUDGET IN PROVINCIA”

Il Circolo Culturale “Opificio delle Arti” organizza Sabato 21 Ottobre 2006, nell’arco dell’intera giornata, presso la sala multimediale della propria sede, in Via Sant’Ubaldo n.1 Alessandria, il seminario-workshop gratuito riservato ad iscritti ed accreditati, sul tema “PRODURRE CINEMA LOW-BUDGET IN PROVINCIA”
Questo è il primo evento della serie Alessandria Film&Art Festival, iniziativa che contemplerà vari appuntamenti, a carattere non periodico, quali seminari-workshop, incontri con professionisti di settore, laboratori dell‘audiovisivo, proiezioni di cortometraggi e lungometraggi “low budget”, presentazioni d’opere realizzate da filmmakers e videomakers.


NEWS DEL GIORNO 29 SETTEMBRE

Ravenna capitale del cinema horror

Ravenna Nightmare Film Festival 2006: 2-8 ottobre 2006
Un nuovo ottobre di brividi e paura, suspense e ignoto, da lunedì 2 a domenica 8 ottobre 2006, con il 4° Ravenna Nightmare Film Fest, il festival internazionale di cinema horror.
Anche quest'anno, un programma e una selezione ricca di anteprime, inediti, eventi speciali e retrospettive.
Concorso Internazionale - i 10 film in concorso sono: il francese Ils (Them), il nuovo Blair Witch Project del 2006; gli americani Headspace interpretato da Udo Kier, e da Sean Young, la replicante di Blade Runner; Firecracker, noir sospeso tra periferie rurali e circhi dell'orrore, con Karen Black (cantante-attrice di Nashville e Cinque pezzi facili) e Mike Patton (sì, proprio lui, il cantante leader dei Faith No More); e The Woods, macabra storia di una giovane ragazza alienata, dell'ormai affermato Lucky McKee (ricordate May?); lo svedese Frostbite, storia di vampiri ambientata nelle eterne notti del Circolo Polare Artico; il lussemburghese In a Dark Place, tratto dal Giro di Vite di Henry James, del regista di chiare origini italiane Donato Rotunno; il canadese 4th Life, torbida e delirante love-story sospesa tra atmosfere lynchiane e citazioni alla Dario Argento; l'iraniano Forbidden Chapter (ma prodotto in Italia), thriller su un serial killer in una città di confine; lo scozzese Wild Country, dramma sociale che si trasforma in incubo di lupi mannari; e l'inglese Venus Drowning, angosciante metafora della solitudine, dell'erotismo, e della perversione. Tutti a concorrere per il premio L'Anello d'Oro.
Il Concorso Europeo per cortometraggi vedrà invece in lizza 14 film europei, per il premio L'Anello d'Argento.
Eventi Speciali: la coproduzione europea Minotaur (in anteprima nazionale, il film che inaugurerà il Festival!), colossal distribuito dalla 01, dove la paura di essere nel Labirinto, cacciati dal Minotauro, bestia assetata di carne umana, si farà ancora più spaventosa (tra gli interpreti, Tony candyman Todd, Michelle Van Der Water, e Blade Runner Rutger Hauer); il francese Sheitan (in anteprima nazionale, il film che chiuderà il Festival!), con Vincent Cassel e Monica Bellucci intrappolati in un perfido appuntamento con il Diavolo; il belga Calvaire di Fabrice du Welz (un musicista di strada coinvolto nel male); il giapponese Retribution, appena sbarcato dalla Mostra del Cinema di Venezia; l'americano The Roost di Ti West (un week-end di Halloween perduti in oscure campagne); e l'italiano Il bosco fuori di Gabriele Albanesi (quanto sangue finto per realizzare alcune scene!).
E poi la "chicca" più attesa: tre episodi della prima serie dei Masters of Horror (!); al festival verranno presentati gli episodi diretti da John Carpenter; Miike Takashi; e John McNaughton (in anteprima nazionale).
Altro appuntamento è la rassegna Bloody Vintage, che riesuma vecchie pellicole horror di seconda visione, titoli curiosi e d'autore: L'eretica di Armando de Ossario; Apocalypse Domani di Antonio Margheriti; La Bestia di Sangue di Eddie Romero; La vendetta dei morti viventi di Leon Klimovsky; e Suor Omicidi di Giulio Berruti (ospite al festival); film tutti rigorosamente proiettati nell'originale, usurato, vintage 35mm del periodo, per una rassegna che testimonia la storia del cinema horror nelle sale (piccole o grandi) italiane.
L'omaggio sarà all'estremo Joe D'Amato (alias Aristide Massacesi) che in 50 anni di carriera è stato regista, produttore, operatore, direttore della fotografia e molto altro. Viscerale e contaminato, il suo cinema ha lasciato il segno in virtù dell'impatto visivo e concettuale che lo contraddistingue, e che spesso scaturisce da elementi semplicissimi ma sfruttati con grande abilità. In programma Antropophagus, Orgasmo Nero, Caligola, Rosso Sangue, tutti cult mondiali.
E poi la riproposta di un film maledetto e profetico: Nel più alto dei cieli, che il genio di Silvano Agosti realizzò nel cuore degli anni Settanta, il suo apologo più feroce e allo stesso tempo il più compiuto: una ragione ulteriore per non perdere questo appuntamento con la versione integrale del film, scomparsa da ogni circuito dopo il 1977, e presentata a Ravenna dallo stesso Silvano Agosti.
Infine, l'appuntamento con la presentazione del trailer e del backstage del film The Etruskan Mask di Ted Nicolau, presentato da Stefano Della Casa, in collaborazione con la Film Commission di Torino.
www.ravennanightmare.com


Al via il Satricum Doc Festival

Ecco il programma dettagliato del Satricum Doc-Film Festival, dal 29 Settembre al 1 Ottobre a Borgo Montello (LT).
Venerdì 29 settembre
Ore 20.00 Arena. Apertura Festival
Presentazione e convegno "Turismo-promozione-economia". Interventi sull'idea proposta dalla direzione del festival di "Turismo sostenibile e futuro del documentario turistico", interventi: On. Domenico Di Resta, Dottor Tullio Chiminazzo, Dario Bellini, Dario Bertini (Lab3), Luca Guardabascio, Avv. Giuseppe Pannone.
Ore 20.00 Apertura stand gastronomico
Ore 20.30 Sala Parrocchiale. Proiezione filmati fuori concorso.
Ore 20.45 Arena. Sezione nazionale: proiezione filmati in concorso per il Premio Nazionale Satrycum Doc-Film Festival.
1) "Archeologia in Campania" di Francesco Paglioli 18'
2) "Bagni nell'erba Garniga Terme" 15'54''
3) "La caccia delle signorie" di Andrea Masoni 27'
4) "Padula oltre la Certosa" di Giovanni Bracco 9'54''
Ore 22.00 Arena. Sezione provinciale: proiezione filmati in concorso per il Premio Provinciale Satrycum Doc-Film Festival.
1) "Aperta per ferie" - La riviera di Ulisse - Prod.: Istant News 9'30''
2) "Monti Lepini" di Fabrizio Corvi 5'
3) "17° Festival delle Tre Torri" Castelforte di Antonio Verrico 7'
Ore 22.30 Arena."Turismo da.applausi": innovazione e sperimentazione al servizio della promozione turistica.
1) "Su Santaju" di Dario Bertini 26'
2) "Tutti devoti tutti" di Stefano Raffaele 18'
Ore 23.15 Arena. Sezione monografica: "Gianfranco Pannone"
1) "Latina Littoria" 70'
Ore 0.30 Arena. Fuori concorso: "Sguardi altrove"
1) "Chiloè" di Fabio Leoni 48'
Sabato 30 settembre
Ore 18.00 Convegno: Turismo in Provincia di Latina: il caso Satricum come esempio di progettazione e sviluppo.
Introduce: Marcello Menegatti, Ass. Borghi dell'Ovest.
INTERVENGONO:
Marijke Gnade, responsabile degli scavi del sito archeologico di Satricum - Università di Amsterdam;
Nicolò Costa, Docente di Sociologia del Turismo -Università di Milano Bicocca
Anna Pasqualini, Presidente Corso di laurea in Beni Culturali per operatori del turismo - Università di Tor Vergata - ROMA
Pier Giacomo Sottoriva, Direttore APT Latina
Domenico Di Resta, consigliere REGIONE LAZIO - Presidente XV^ Commissione Consiliare Permanente Sviluppo economico, Ricerca, Innovazione e Turismo.
Ore 20.00 Arena. Sezione monografica: "Gianfranco Pannone"
1) "Piccola America" 52'
Ore 20.30 Sala Parrocchiale. Proiezione filmati fuori concorso.
Ore 21.00 Arena. Sezione nazionale: proiezione filmati in concorso per il Premio Nazionale Satrycum Doc-Film Festival.
1) "Basilische in mostra." Cimitile di Paolo Jorio 18'
2) "Campania. Gli itinerari del bello" Visual Arts 18'
3) "Pignola La magia del verde e della pietra" Video-System Broadcast 24'
4) "Pedalando in Trentino" 23'
5) "Marinerie Aperte" di Andrea Masoni 15'
6) "La città dell'acqua" di Filippo Marmo 18'
Ore 22.50 Arena. Fuori concorso: "Sguardi altrove"
1) "I Parchi letterari" di Luca Guardabascio 20'
Intervento di Pino D'Aloia 15' introdotto da Luca Guardabascio.
Ore 23.15 Arena. Sezione provinciale: proiezione filmati in concorso per il Premio Provinciale Satrycum Doc-Film Festival.
1) "L'altra Gaeta" di Roberto Avino 7'40''
2) "Fondi" di Giorgio Anastasio 21'40''
3) "Turismo sportivo a Sabaudia" di Giancarlo Gobbi 5'
Ore 23.50 Arena. Fuori concorso: "Sguardi altrove".
1) "Indagine su Latina" di Dario Bellini 20'
Introduzione di Dario Bellini 5'
Ore 0.15 Arena. "Turismo da.applausi": innovazione e sperimentazione al servizio della promozione turistica.
1) "Kiwi Latina IGP" di Emiliano Di Silvestro 12'
2) "San Giuseppe da Copertino" di Francesco G. Raganato 39'
Domenica 1 ottobre
Ore 20.00 Arena. Enogastronomia e turismo: Degustazione vini e prodotti tipici; con la collaborazione dell'Associazione Tour Feste Borghi e dell'Associazione Italiana Sommelier Latina.
Ore 20.00 Arena. Fuori Concorso
"Documentari di archivio" APT Latina
Ore 21.00 Arena. Fuori Concorso
"I corti di Sabaudia 2005" Autori vari
Ore 22.00 Arena. Sezione monografica: "Gianfranco Pannone"
"La giostra" 8'
Ore 22.15 Premiazione delle sezioni competitive.
Presentano:
Adele Di Benedetto
Interverranno:
On. Domenico Di Resta, Presidente della Commisione Sviluppo economico, ricerca, innovazione e turismo.
Gianfranco Pannone, Regista documentarista e cinematografico.
Massimo Iaboni, Produttore cinematografico e televisivo.
Clemente Pernarella, Attore cinematografico e televisivo.
Pino D'Aloia, Attore cinematografico e televisivo.
Ore 23.15 Proiezione dei documentari premiati.
Lunedì 2 Ottobre
Ore 21.00 Arena. Proiezione di cortometraggi di giovani registi pontini
Emiliano Di Silvestro: "Roma,P.zza Repubblica ore 13"
"Il silenzio degli innocenti"
Sebastian Maulucci: "Diritto al volo"
"L'ombra"
Renato Chiocca: "Il principiante" "L'extraterrestre"
Vincenzo Notaro: "Ferragosto"
www.borghidellovest.it


NEWS DEL GIORNO 28 SETTEMBRE

Il RIFF sbarca al Sundance Film Festival 2007

Una sceneggiatura italiana parteciperà a Gennaio 2007 al Sundance / NHK International Filmmakers Award grazie al progetto “RIFF on Tour”, nato su iniziativa del RIFF (Roma Independent Film Festival) per promuovere le opere cinematografiche italiane all’estero e sostenerne la partecipazione nei principali festival nazionali ed internazionali.
La sceneggiatura inviata al Sundance, il più importante festival indipendente del mondo è Frost Flowers del giovane regista Andrea Vecchiato, vincitore del RIFF Awards 2004 con l’opera prima “Luminal”.
Le altre tappe del RIFF on Tour 2006:
• Independent Vilnius non-commercial Film Festival (LT): marzo
• Instanbul International Short Film Days (TK): Aprile
• Syracuse International Film and Video Festival (USA): Aprile
• Deeside Area Film Festival(UK): Maggio
• Clorofilla Film Festival (IT) Agosto
• Milano Ottagono (IT): Agosto
• OFF/ON Warszawa (PL): 19 Agosto
• FIKE – Festival International de Curtas Metragens de Evora (PT) : Novembre
• International Short and Indipendet Film Festival of Dhaka ( BD ): Dicembre
INFO: www.riff.it


NEWS DEL GIORNO 27 SETTEMBRE

MILANO FILM FESTIVAL: I PREMI

Con la cerimonia di premiazione e la grande festa di chiusura all'Arena Civica si è conclusa l'undicesima edizione del Milano Film Festival.
Concorso Lungometraggi: la giuria formata da Danielle Arbid, Luca Rastello e Roberto Saviano ha premiato Marilena de la P7 di Christian Nemescu.
Menzione speciale: 'The Blood of My Brother', di Andrew Berends (USA 2005 miniDV 84')
-Concorso Cortometraggi: Jean-Marc Lalanne, Patrice Blouin, Philippe Azoury, Emily Barnett, Julien Gester, redattori della rivista francese Les Inrockuptibles, all'unanimità hanno deciso per Rapace di Joao Nicolau (Portogallo 2006 - 25' 35mm).
Menzioni speciali vanno a:
- 'Le rouge au sol' di M. Giroux (CAN, 2005, 35mm, 16')
- 'Bows and Arrows' di S. Irwin, (GBR, 2006, DigiBeta 6')
- 'Yildonumu' (Anniversary) di U. Aksoy (TUR, 2006, miniDV 11')
- 'Wir sind dir treu' di M. Koch (DEU/CHE, 2005, miniDV 9')
- Premio miglior attore: Martin Dubrenil, Le rouge au sol di Maxime Giroux, (Canada 2005 - 16' 35mm)
- Premio miglior attrice: Anna Livia Ryan, Willow Drive di Jakob Rorvik (GB 2005 - 17' 35mm)
- Premio Aprile: i selezionatori hanno espresso così la loro preferenza, premiando come miglior cortometraggio TOTH di Dylan Drummond and Blair Scott (GBR, 2005, digiBeta, 13')
- Premio dello Staff: lo staff del Milano Film Festival ha deciso di premiare a parimerito Hlineni holub (Clay Pigeon) di Milos Tomic, (CZE, 2005, digital photocamera, 7') e Mr. Schwartz, Mr. Hazen & Mr. Horlockerdi Stefan Mueller, (DEU, 2006, computer generated, 7)
- Premio del Pubblico: Manila di Francesco Segre, (ITA, 2006, miniDV, 6)
- Premio degli studenti: Fliegenpflicht fur Quadratkopfe di Stephan-Flint Muller (Germania 2005 - 13' miniDV).
Menzione speciale della giuria degli studenti a 'Saba' di Gregorio Graziosi (Brasil 2006 - 15' DvCam) e 'Quick View' di Matjaz Ivanisin (Slovenia 2006 - 23' 16mm)
- Premio Fà la cosa giusta: The Majesty of the Wetlands di Emmanuel Marshall (Australia 2005 5')
- Premio Cgil: Vita da pomodoro di Daniela Recchia, inserito nel fuori concorso Cinegiornale.


NEWS DEL GIORNO 22 SETTEMBRE

VIDEO FESTIVAL DI CANZO: Il bando

Gli enti organizzatori del Video Festival di Canzo sono: il Comune e la Biblioteca di Canzo, la Comunità Montana del Triangolo Lariano e la Provincia di Como. La manifestazione si svolgerà dal 15 al 17 dicembre presso il Teatro Sociale di Canzo (CO). L'ingresso è libero.
La partecipazione al concorso è gratuita ed è aperta a tutti. Sono esclusi i componenti dei vari comitati, degli enti organizzatori e delle giurie. Le opere già presentate nelle precedenti edizioni del Festival non saranno ammesse al concorso.
Per partecipare l'interessato dovrà inviare:
a) la scheda di adesione, compilata in ogni sua parte e sottoscritta, nella quale si attesti anche di essere titolari dei diritti di utilizzazione del filmato, di conoscere in ogni sua parte il regolamento e di accettarlo incondizionatamente. Tale scheda dovrà essere compilata per ogni opera presentata e, nel caso i titolari dei diritti di utilizzazione del filmato siano più di uno, da ciascuno di loro.
b) la scheda dati debitamente compilata. Gli autori di opere in lingua estera dovranno allegare alla scheda una traduzione del testo in italiano o in inglese.
c) una o più videocassette in VHS (standard PAL), o Dvd (R+, R-).
Per bando completo : www.cortonclub.com


NEWS DEL GIORNO 21 SETTEMBRE

Arese in corto: I vincitori

Si è svolta martedì 19 settembre la serata di premiazione di Arese in Corto, concorso nazionale di cortometraggi per giovani registi giunto alla sua quarta edizione, organizzato da TIS multimedia e InsolitoCinema.
Nella prestigiosa cornice del Cinema Teatro Arese sono stati proiettati i dieci cortometraggi finalisti (cinque della categoria Under 25 e cinque della categoria Over 25) selezionati tra gli oltre 70 iscritti. Si sono aggiudicati i premi:
- Premio Family Life Tv: E' la fine di Vittorio Bianchini (programmazione per due mesi all'interno del format Corti Contro)
- Migliore Under 25: Cactus di Lorenzo Giacinti (250,00 ¤ offerti da TIS multimedia)
- Migliore Over 25: E' la fine di Vittorio Bianchini (250,00 ¤ offerti da TIS multimedia)
La serata è stata arricchita dalla presentazione in anteprima nazionale di "Che Bambola", ultima fatica di InsolitoCinema, e dall'esibizione della Civica Scuola di Musica di Arese, che ha eseguito brani tratti da film famosi.
Sono stati dedicati anche degli spazi ai 6 migliori cortometraggi delle due categorie in concorso (tre corti per categoria) che non sono riusciti a entrare nella cinquina dei proiettati.
Hanno selezionato e premiato i cortometraggi i giurati Guido Carracino, storico produttore RAI nonché produttore indipendente di spot pubblicitari internazionali dagli anni '70 al 2000; Anna Bignami, Promo Copywriter della Divisione Creativa Promozione Programmi Canale 5; Silvana Santoro, socia fondatrice di InsolitoCinema nonché collaboratrice di riviste dedicate alla cultura, fotografa e organizzatrice di mostre ed eventi culturali.
L'evento è stato reso possibile anche dal contributo della Fondazione Arese Cultura Sport che ha curato la promozione e diffusione dell'evento, e dalla Comunità Salesiana locale, che ha generosamente concesso il Cinema Teatro.
Tutti i cortometraggi iscritti non arrivati alla serata finale verranno pubblicati settimanalmente nella vetrina del sito www.areseincorto.com, nonché sui canali gemellati con Arese in Corto, per assicurare a ciascun regista la massima visibilità per il proprio lavoro.
INFO: www.areseincorto.com


NEWS DEL GIORNO 20 SETTEMBRE

Mediterraneo Video Festival: I vincitori

Il Premio Rossellini per il miglior lungometraggio in concorso alla IX edizione del Mediterraneo Video Festival di Paestum è stato assegnato al film Calle Miguel Claro 1359 di Tommaso D'Elia, Daniela Preziosi e Ugo Adilardi. Pari merito si sono aggiudicati il primo posto nella sezione cortometraggi i film The town of Naft Sefield di Mahmoud Rahmani e Jonathan di Adi Helman. Menzione speciale per i due film israeliani in concorso, Men on the Edge - Fishermen's diary di Avner Faingulernt e Macabit Abramzon e First lesson in peace di Yoram Honig entrambi improntati sulla convivenza tra israeliani e palestinesi, e a Biopiratas di Manuele Franceschini. Per i corti la menzione speciale è andata a Saloon al-Fidah di Marco Pasquini.
«Grazie a Paestum. - ha detto Renzo Rossellini ritirando il premio che gli è stato assegnato dal Medfest per il suo impegno nella promozione e divulgazione della cultura cinematografica in Italia e all'estero - Grazie a questo festival perché resiste da 9 anni nonostante l'indifferenza delle istituzioni per la cultura. Io vi starò vicino anche in futuro».
La giuria che ha indicato il vincitore per la sezione lungometraggi era composta da Wilma Labate (presidente), Tamara Alessi, Giovanni Bogani, Renzo Rossellini e Silvana Silvestri. Calle Miguel Claro 1359, ambientato a Santiago del Cile l'11 Settembre 1973, il giorno del Golpe militare di Pinochet, è un film in cui le testimonianze umane, i ricordi, i sentimenti si intrecciano e sovrappongono con immagini e riflessioni sul Cile di oggi e le contraddizioni dello sviluppo. Questo film è stato scelto "perché un racconto asciutto, mai consolatorio, senza concessioni alla facile emozione, ci fa riflettere sull'importanza della libertà. Esplorando la memoria ci spinge a costruire un futuro di pace". La menzione speciale al film Biopiratas è andata "per aver esplorato il conflitto in corso tra antiche culture e mercato della salute".
La giuria della sezione cortometraggi, composta da Stefano Missio (presidente), Luca Gasparini e Ginevra Natale ha assegnato il primo premio a The town of Naft Sefid e Jonathan perché "entrambi i lavori evidenziano la capacità degli autori di raccontare con grande efficacia le rispettive realtà". Così la giuria ha motivato le sue scelte: "Del film The town of Naft Sefid abbiamo apprezzato la forza espressiva delle immagini, del suono e delle parole nella denuncia dell'abbandono di una città. Del film Jonathan ci hanno colpito la delicatezza e la sensibilità con cui l'autrice è riuscita ad avvicinare lo spettatore al conflitto interiore di un bambino di quattro anni. La giuria decide di assegnare una menzione al film Saloon al-Fidah di Marco Pasquini per la vicenda narrata con una convincente fotografia e perché ben esprime la tenace volontà di vita e futuro in un Libano martoriato dalle guerre".
Hanno, infine, ritirato i premi speciali anche Alberto Grifi, maestro del cinema sperimentale italiano, Abdellatif Ben Ammar, regista e produttore tunisino, Giuseppe Piccioni, regista, e Marco Turco, regista e sceneggiatore, autore del film sulla mafia dal titolo In un altro paese, proiettato fuori concorso.
Infine un premio speciale è andato al cantante Youssou N' Dour, per la sua musica a favore del dialogo tra i popoli, ritirato dal suo manager Mady Dramè. I vincitori dei premi speciali hanno ricevuto delle sculture realizzate dal maestro Augusto Pandolfi. I vincitori del concorso hanno ricevuto premi in denaro messi in palio dalla Banca di Credito Cooperativo di Capaccio.


NEWS DEL GIORNO 19 SETTEMBRE

IL TRENTOFILMFESTIVAL A BOLZANO

Serate di alpinismo raccontato per immagini e dai diretti protagonisti, in particolare l’alpinista Nives Meroi, le novità librarie internazionali a Montagnalibri, il Salone internazionale dell'editoria specializzata di montagna, una mostra fotografica dedicata al fotografo di montagna Michael Schnabel alla Galleria Fotoforum. Sono gli appuntamenti di spicco dell'edizione autunnale del TrentoFilmfestival in programma a Bolzano dal 21 settembre al 1 ottobre 2006.
Alla Rassegna internazionale dell'editoria di montagna "Montagnalibri" spetterà l'onore di aprire le manifestazioni dell’edizione autunnale del TrentoFilmfestival sotto il grande tendone di Piazza Walther dove il 21 settembre ad ore 18.00 è prevista l’inaugurazione.
MontagnaLibri, che sarà aperta fino a domenica 1 ottobre proporrà tute le recenti novità dell'editoria mondiale di montagna: guide, monografie, libri fotografici, saggi e studi di antropologia alpina, ambiente, racconti e romanzi, libri per ragazzi. Lo spazio di MontagnaLibri ospiterà inoltre due mostre: la prima è una serie di ritratti fotografici di Luis Trenker realizzati dalla fotografa bolzanina Francesca Witzmann
Negli anni ’80; la seconda è incentrata sulla figura di Ettore Castiglioni e dei suoi ultimi giorni al Passo del Maloja prima della morte. La mostra è stata curata da Jürg Fischknecht dell’Associazione Culturale Salecina (CH).
Sempre all’interno della rassegna dell’editoria dal 21 settembre vi sarà anche un’area riservata alla vendita a cura della libreria Disertori di Trento.
Il programma è completato da una serie di incontri in programma dal 21 al 25 settembre (tutti alle ore 21) all’Auditorium di via Roen dedicati al cinema di montagna e all’alpinismo in collaborazione con la Sezione Cai di Bolzano. Protagonista della prima serata sarà l’alpinista Nives Meroi reduce dai due ottomila saliti nella stagione 2006 con il marito Romano Benet, Dhaulagiri e K2.
Dal 20 settembre al 22 ottobre inoltre la Galleria Fotoforum di via Weggenstein 2 ospiterà la mostra Stille Berge del fotografo Michael Schnabel (inaugurazione il 19 settembre ad ore 19).
Il programma del TrentoFilmfestival a Bolzano è in collaborazione con Avs Südtirol, Cai Sezione di Bolzano, Filmclub e Fotoforum Galerie
Informazioni: www.trentofestival.it


NEWS DEL GIORNO 18 SETTEMBRE

LE BORSE DI STUDIO DI SENTIERI SELVAGGI

La Scuola di Cinema Sentieri selvaggi mette in palio, quest’anno, n. 20 borse di studio: cinque per il corso di sceneggiatura, cinque per il corso di regia, cinque per il corso di critica e cinque per il corso di recitazione!
Possono partecipare ai concorsi tutti coloro che abbiano compiuto il 18° anno di età e non abbiano superato il 30° anno di età alla data della scadenza del bando. Termine ultimo per l’invio delle domande è il 30 settembre 2006 (gli elaborati giunti alla redazione oltre la mezzanotte del 30 settembre 2006 non verranno accettati.
www.sentieriselvaggi.it

ILCORTO.IT in scadenza

Il 1° ottobre e' la data di scadenza del CONCORSO “ilCORTO.it 2006” CORTOMETRAGGI – FESTA DI ROMA che prevede ben 9 giorni (dal 13 al 21 ottobre) di proiezione dei corti inviati.
Per maggiori INFO: www.ilcorto.it


NEWS DEL GIORNO 14 SETTEMBRE

Al via il Lucca Film Festival

Dal 24 al 30 settembre la II edizione della rassegna di cinema sperimentale in Italia
Torna il Lucca Film Festival, l'appuntamento con la cinematografia sperimentale e d'avanguardia, giunto quest'anno alla sua seconda edizione. Il Festival, organizzato dall'associazione Vi(s)ta Nova e patrocinato dalla Provincia e dal Comune di Lucca, si svolgerà dal 24 al 30 settembre in tre sedi dislocate all'interno della cinta muraria: Cinema Centrale (via di Poggio), Teatro di S. Girolamo (via S. Girolamo) e il complesso di S. Micheletto (via S.Micheletto). Tra prime visioni, registi emergenti e cinema a basso costo, il Festival offrirà oltre 100 proiezioni.
Protagonista del Festival sarà il Cinema Underground. Dinamismo e libertà espressiva, sperimentazione iconografica, manipolazione, astrazione dell'immagine e budget limitato: sono i tratti distintivi delle pellicole di questa sezione del Festival, capace di ripercorrere con una serie di titoli imperdibili tutti gli aspetti del movimento di registi indipendenti nato negli Stati Uniti negli anni Sessanta in aperta opposizione ai canoni standardizzati dell'industria hollywoodiana. Il viaggio nel mondo dell'underground avrà come fil rouge le pellicole dei registi Kenneth Anger, Adolfo Arrieta, Tonino De Bernardi e Stephen Dwoskin.
Per citare il regista Dwoskin "sono film che non hanno uno scopo prestabilito, un budget prestabilito, un pubblico prestabilito, uno stile prestabilito e spesso nemmeno un soggetto prestabilito. Sono opere personali le cui motivazioni risiedono nella persona stessa, come qualsiasi altra attività creativa. I pittori e i poeti diventano registi".
Ad arricchire la rassegna lucchese ci saranno vari film scelti dai registi suddetti, a cui è stata data 'carta bianca' nella selezione di alcune pellicole che sono state significative per il loro percorso cinematografico e per la loro carriera.
Trasversale all'interno del Festival sarà l'omaggio ad Alan Clarke, regista inglese scomparso nel 1990, la cui opera ritrae magistralmente il clima politico e sociale dell'Inghilterra, a cavallo fra gli anni '70 e '80. Numerosi i titoli proposti: dall'imperdibile Elephant all'oscuro e imprevedibile Scum, dalla denuncia politica di Made in Britain al complesso e sorprendente The firm.
Il Lucca Film Festival inaugura per la prima volta il concorso di corto-medio metraggi con 60 opere selezionate tra le oltre 300 arrivate, scelte anche dai migliori festival mondiali. Questa sezione è in competizione per il premio della giuria presieduta da Adolfo Arrieta e per il premio del pubblico, dedicato a Marco Melani (critico, sceneggiatore ed organizzatore di festival importanti, scomparso nel 1996).
Il viaggio itinerante del Festival porta a scoprire anche i paesaggi del "cinema on the road", il cinema nascosto degli argini e delle linee di confine tra fotografie d'autore e storie d'amore, tra le crudeltà della strada e gli imprevisti dell'esplorazione. La sezione "Paesaggi di Cinema on the Road" sarà dedicata a Philippe Garrel, Monte Hellman, Edgar Ulmer e Claude Lelouche.
I registi presenti al festival saranno Kenneth Anger, Adolfo Arrieta, Tonino De Bernardi, Steven Dwoskin, Mikhail Kobakhidze e Paolo Benvenuti. Tra gli ospiti interverranno Adriano Aprà, Dominique Noguez, Donatello Fumarola, Cristina Piccino, Silvana Silvestri e Chiara Barbo.
Non solo cinema al Lucca Film Festival. Numerose anche le iniziative collaterali, tra le quali un'esposizione d'arte di pittura e scultura di Alessandra Sawicki nel complesso di San Micheletto e una serie di appuntamenti riservati alle scuole medie superiori di Lucca tra tavole rotonde, proiezioni e incontri.
Per ulteriori informazioni www.vistanova.it


NEWS DEL GIORNO 13 SETTEMBRE

ARESE IN CORTO: I FINALISTI

Ecco i nomi dei dieci finalisti che si disputeranno il titolo di miglior cortometraggio ad Arese in Corto 2006:
Under 25
HO SCRITTO SUL MURO OCTOPUxxY
CACTUS
CAMERE DI CONFINE
VOX RERUM
OPEN YOUR EYES
Over 25
LA VIA DELL'ARTE
COME TI SENTI OGGI?
THE SCARECROW
ZEROSIGMA 1.0
E' LA FINE
La serata di premiazione dei migliori cortometraggi delle rispettive categorie si terrà MARTEDI' 19 SETTEMBRE alle ore 21.00 presso il CINEMA TEATRO ARESE in p.zza C.A. DALLA CHIESA nel Comune di Arese.
Al premio per i due migliori corti della serata, messo in palio da TIS multimedia, si aggiunge il FamilyLife TV Award, aggiudicato dalla rete satellitare FamilyLife TV al miglior cortometraggio della sezione UNDER 25.
In aggiunta quest'anno, nella cornice del Cinema Teatro, verranno proiettati i primi tre cortometraggi delle 2 categorie che non sono rientrati nella cinquina dei finalisti.
Per completare la serata, la Civica Scuola di Musica di Arese si esibirà con alcuni brani tratti da film di grande successo, e l'Associazione InsolitoCinema, co-organizzatrice dell'evento insieme a TIS multimedia, presenterà in anteprima assoluta l'ultima fatica dell'Associazione come "Evento Speciale".
L'ingresso alla serata è libero
INFO: www.areseincorto.com


Corto Dorico in scadenza

Il bando 2006 di "Corto Dorico", concorso nazionale di cortometraggi, è prossimo alla scadenza.
Le principali novità 2006 consistono in un montepremi da 3.000 euro e nella possibilità per gli autori di ricevere una valutazione scritta sulle opere inviate al concorso (Max 2 corti; durata max: 20 minuti; Anni: 2005 o 2006).
La scadenza per l'invio delle opere è fissata per il 30 settembre 2006. La manifestazione si terrà ad Ancona nel prossimo Dicembre, in 2 giornate.
Compongono la Giuria anche Roy Menarini ed Elisabetta Sgarbi.
Sul sito www.cortodorico.it o www.niewiem.org potete trovare il bando e la scheda di partecipazione


NEWS DEL GIORNO 12 SETTEMBRE

Corto - Palo Film Festival

Il Corto-Palo film festival è organizzato dal comune di Portopalo di Capo Passero ed è indirizzato a cortometraggi realizzati in formato DVD nel corso del biennio 2005-2006 di durata non superiore ai 15 minuti che non hanno partecipato alla prima edizione del 2005.
Ogni regista può concorrere con una sola opera.
Sono ammessi i generi: drammatico, comico, fantasy, horror, documentari e docu-fiction.
Il tema di quest’anno è “l’impegno sociale”.
Il Premio è articolato in 1 tipologia: 5000 euro per il I classificato come migliore Cortometraggio.
Per partecipare al Premio, i lavori riversati su DVD, dovranno pervenire entro e non oltre la data del 26 settembre 2006 (farà fede la data del timbro postale di spedizione) al seguente indirizzo: Renato Farina Via Cristoforo Colombo N°1, 95027 San Gregorio di Catania (CT).
Per l’opera presentata è richiesto un DVD sulla confezione del quale dovrà essere indicato il titolo, la durata e l'anno di realizzazione, il nome e l'indirizzo dell'autore accompagnati dalla scheda di iscrizione compilata.
La Direzione del Festival opererà una pre-selezione del materiale pervenuto per l'ammissione. La Segreteria del Festival tratterrà le opere e potrà divulgarle per scopi culturali e non a fini di lucro.
La manifestazione si svolgerà nel mese di ottobre 2006 dal 07 al 08 presso p.zza delle Terrazze sul Mare - Portopalo di Capo Passero (SR) e il premio sarà consegnato nel corso della serata conclusiva del 08 ottobre.


NEWS DEL GIORNO 11 SETTEMBRE

Mediterraneo Video Festival - nona edizione -

Dal 14 al 17 settembre 2006 si terrà a Paestum la IX edizione del Mediterraneo Video Festival, rassegna internazionale del cinema documentario del Mediterraneo. Per il secondo anno consecutivo la location delle proiezioni sarà l’incantevole scenario di Villa Salati, nella zona archeologica di Paestum.
Il festival, organizzato dall'associazione culturale Medfest diretta da Maria Grazia Caso, è un concorso di film documentari su temi del Mediterraneo diviso in due sezioni: cortometraggi e lungometraggi. I film in concorso sono in tutto 21 tra italiani e stranieri.
Ventuno i film della selezione ufficiale, tra cui molte anteprime nazionali. Due le sezioni in concorso. Per i lungometraggi la giuria è composta da Wilma Labate (presidente), Renzo Rossellini, Giovanni Bogani, Silvana Silvestri, Tamara Alessi.
Per i cortometraggi la giuria è composta da Stefano Missio (presidente), Luca Gasparini, Ginevra Natale.
Tra le novità della IX edizione sono da segnalare:
• Il Premio Roberto Rossellini per la Pace, in occasione del centenario della nascita del regista, che andrà al documentario che meglio contribuisce alla tolleranza e all’amicizia tra religioni e culture.
• Un Premio speciale ad Alberto Grifi, maestro del cinema sperimentale italiano a cui sarà dedicata una rassegna durante il festival.
• Premio speciale ad Abdellatif Ben Ammar regista e produttore tunisino, aiuto regista di Roberto Rossellini nel film «Il Messia».
• Premio Speciale a Renzo Rossellini per il suo impegno nella promozione e divulgazione della cultura cinematografica in Italia e all’estero.
• Premio speciale al regista Giuseppe Piccioni
• Premio speciale alla regia a Marco Turco
Intanto prosegue il viaggio del Medfest sulla nave Zingara, lungo le coste del Mediterraneo, che il 13 settembre, in occasione del Mediterraneo Video Festival, approderà nel porto di Agropoli. L’equipaggio parteciperà all’evento di Paestum.
Il Mediterraneo Video Festival per questa nona edizione dedicata alla pace istallerà una tenda berbera nello splendido scenario di Villa Salati che simboleggerà l'incontro tra culture e il dialogo tra i popoli del Mediterraneo per lanciare il no incondizionato alla guerra. L’istallazione è a cura dell’Associazione culturale Lixus Arte Mediterranea di cui è responsabile Oussama Elkarrichi. L'istallazione vedrà la presenza di numerosi esponenti della cultura, del cinema e dello spettacolo per rafforzare il valore dell'espressione dei sentimenti e delle riflessioni soggettive sulla possibile coesistenza delle culture e tradizioni laico-religiose ebraica, cristiana, islamica.
Nel corso del Festival sarà allestita la mostra fotografica “Inattesi” di Stephanie Gegotti, allieva di Menczer, direttore di fotografia del cinema italiano e internazionale, e verrà presentato il video Magical World dell’artista svedese Johanna Billing, artista molto attiva in Europa e negli Stati Uniti. Questo video è girato a Zagabria con la collaborazione di alcuni bambini croati, in un centro culturale alla periferia della città. La Billing da’ degli spunti per entrare in contatto con l’atmosfera di spaesamento e di attesa di un paese in trasformazione sulla base delle richieste di adeguamento agli standard stranieri. Magical World viene presentato nell’ambito del progetto in progress on-access, progetto a cura di Benedetta di Loreto che riflette su come le differenze culturali si incontrano nella quotidianità dei rapporti tra persone che provengono da culture e paesi diversi. Un sito internet/archivio, punto di partenza del progetto, raccoglie una serie di interviste che si focalizzano sull’espressione di queste differenze; ogni intervista sarà poi lo spunto per analizzare come le tematiche affrontate vengono tradotte dalla cultura contemporanea (www.on-access.net).
Durante gli Incontri d’autore verranno proiettati (fuori concorso) i film “Ciro il Piccolo” di Wilma Labate, “In un altro paese” di Marco Turco, “Altri occhi” di Guido Votano e “Il sibilo lungo della Taranta” di Paolo Pisanelli.
La direzione artistica del Mediterraneo Video Festival di Paestum ha ricevuto la notizia da un gruppo di cineasti israeliani del boicottaggio di alcuni film israeliani in concorso in diversi festival europei tra cui il Documentary film festival di Lussas (Francia). L'organizzazione del
Mediterraneo Video Festival si oppone fermamente a questa assurda decisione, manifestando tutta la solidarietà ai registi coinvolti.
In concorso al Mediterraneo Video Festival ci sono due film di registi israeliani. Si tratta di "First lesson in peace" di Yoram Honig e di "Men on the Edge" di Avner Faingulernt. Il Medfest ha dedicato un premio per la pace alla memoria di Roberto Rossellini e alla sua "Utopia della Pace" destinato al miglior film che documenta gli aspetti di convivenza e dialogo pacifico tra i popoli.
www.medvideofestival.net


NEWS DEL GIORNO 8 SETTEMBRE

III^ MOSTRA NAZIONALE DEL CORTOCINEMA D’AUTORE (FERENTILLO)

L' Associazione Culturale Alberico Cybo organizza la III° MOSTRA NAZIONALE DEL CORTOCINEMA D’AUTORE (FERENTILLO CINEMA FESTIVAL)a Ferentillo (TERNI)
L’iscrizione è aperta dal 03/09/06- al 10/02/07.
La mostra si terrà nella settimana di Pasqua e sarà suddivisa in cinque serate , dove verranno proiettati circa 30 cortometraggi e 5 Lungometraggi.
INFO: gdecesaris@tiscali.it; ( Associazione Culturale A. Cybo Via della Vittoria n°06 –05034 Frentillo (TERNI) / Associazione Culturale A. Cybo Via Val d’Aosta n ° 03 – 05034 Ferentillo (TERNI)


NEWS DEL GIORNO 7 SETTEMBRE

CORTISONICI 2007: AL VIA IL BANDO

Cortisonici, il festival varesino del cortometraggio, annuncia il via della quarta edizione. Venerdì 8 settembre il lancio ufficiale del bando 2007 (che sarà possibile scaricare dal sito www.cortisonici.org).
Dopo il successo registrato nell’ultimo anno, con oltre 2.000 presenze in sala e 250 opere arrivate da tutt’Italia e dal mondo, l’edizione numero quattro rafforza il legame con il territorio, per guardare sempre più lontano. La formula “cortisonica” è ormai decisamente collaudata: dare visibilità a talenti emergenti ed essere occasione di confronto e scambio di esperienze, per promuovere a livello internazionale Varese come palestra di cinema.
Il progetto conferma la consueta sezione “In concorso”, che si rivolge ai video con tema libero della durata massima di 15 minuti esclusivamente prodotti nel 2006. Una scelta rigorosa che ha la finalità di far convergere a Varese le produzioni più recenti ed innovative, opere inedite o che hanno avuto una contenuta visibilità. La promozione del bando verrà effettuata, come l’anno passato, guardando anche all’estero: una particolare attenzione verrà riservata alla vicina Svizzera, fucina di talenti e sede di numerose scuole di formazioni per futuri registi.
Giunge invece alla terza edizione la sezione “Cortisonici ragazzi”, momento dedicato ai cortometraggi realizzati in ambito formativo e scolastico. Quest’ultima sezione con una novità: una giuria popolare, costituita dal pubblico in sala, potrà votare il lavoro più apprezzato.
Tornano anche “Inferno”, spazio alternativo riservato ai corti fuori concorso, e “Focus on”, finestra sul cinema straniero: sezioni sperimentate lo scorso anno che hanno ottenuto un consenso di pubblico tale da far pensare a un ampliamento degli spazi. Ed è questo uno degli obiettivi dell’edizione 2007: il coinvolgimento sempre più capillare della Città Giardino. In quest’ottica entra a far parte del circuito cortisonico il Cinema Nuovo, la cui gestione è stata di recente affidata a Filmstudio 90, l’associazione che anima il festival in sinergia con Ronzinanti.
Riprende anche la collaborazione con L’Università dell’Insubria, con la giuria di studenti e con la partecipazione dei docenti in occasione dei momenti di approfondimento. Ma il festival punta molto anche sui numerosi eventi collaterali, per travolgere la città con concerti, dibattiti, esposizioni, aperitivi e feste in collaborazione con le diverse realtà che operano sul territorio, a livello istituzionale, associazionistico e privato. Il traguardo di Cortisonici è chiaro: fare di Varese la capitale del cinema corto, senza nessuna cautela.
Credits:
CORTISONICI è una rassegna di cortometraggi ideata da Filmstudio 90 e Ronzinanti. Rivolta a cineasti esordienti e professionisti, è una manifestazione che si prefigge di sostenere e diffondere la cultura cinematografica espressa in taglio corto. Per informazioni: www.cortisonici.org.

NEWS DEL GIORNO 6 SETTEMBRE

LA NOTTE BIANCA DEI CORTOMETRAGGI A ROMA 2006 all' ISOLA DEL CINEMA - al TEATRO TENDASTRISCE - al CINEMA DELLA FORMA

Ilcorto.it annuncia tre manifestazioni per la Notte Bianca 2006 di Roma.Entrata gratuita
per tutte le informazioni: www.ilcorto.it


NEWS DEL GIORNO 5 SETTEMBRE

Yasujiro Ozu 2006 - XIV edizione

Giunto alla sua quattordicesima edizione e confermatosi come grande realtà nel panorama del cortometraggio italiano e non solo, torna il Festival nazionale del cortometraggio organizzato in onore di Yasujiro Ozu.
Il festival si terrà nel mese di ottobre 2006 (19-24-26-31) nell'ambito delle "Fiere d'Ottobre" di Sassuolo
Regolamento:
Occorre inviare l'opera in formato DVD-R entro e non oltre il 17 Settembre 2006 E' necessario allegare al DVD-R una scheda riportante i dati e i recapiti ( telefono, indirizzo, e-mail) del partecipante.
La scheda di partecipazione deve essere compilata, quindi, stampata una copia, deve essere firmata e spedita entro il 17 settembre 2006. é necessario inviare copia della scheda anche via e-mail all'indirizzo del festival info@fahreweb.it
I partecipanti saranno informati, in caso di selezione, entro la fine di Settembre 2006. La lista dei film selezionati sarà disponibile sul sito Internet del Festival. L'iscrizione on-line del film non sarà convalidata se i tutti materiali richiesti non perverranno completi e leggibili a mezzo posta ordinaria.
Qualora si desideri essere inseriti nel catalogo del Festival è necessario allegare alla spedizione un CD-R o RW o un FLOPPY DISC con:
- documento di testo (dati autore - breve sinossi dell'opera) in estensione .txt (l'equivalente per Machintosh)
- fotogramma del corto in formato .jpeg con risoluzione (almeno) 300 dpi di 12x12cm per lato (l'equivalente per Machintosch)
Da questa edizione l'Ozu collaborerà con l'iportante rassegna ateniese Platforma Video ( www.platforma.gr ). Il vincitore dello Yasujiro Ozu verrà invitato a presentare il proprio lavoro in Grecia nel periodo del festival (1-6 dicembre).
Platforma ha deciso di dedicare una sezione alle opere segnalate dalla giuria dello Yasujiro Ozu. Per poter essere ammessi a questa opportunità occorre sottotitolare in inglese il proprio film.
Unitamente al festival ateniese continuerà la collaborazione col prestigioso Festival Internazionale del Cortometreggio di Siena ( www.cortoitaliacinema.com ) al quale da 4 anni anni viene invitato il vincitore dello Yasujiro Ozu.
Il materiale sottoposto alla selezione deve essere spedite per posta ordinaria (specificando "senza valore commerciale") al seguente indirizzo:
Festival Yasujiro Ozu 2006
c/o "Circolo Culturale Fahrenheit 451", Via Braida 140, 41049 Sassuolo (MO)
-Il tema è libero.
-Il filmati non devono superare i 15 minuti di durata complessiva (inclusi titoli di testa e di coda) e non devono già essere stati sottoposti a questo comitato di selezione.
-Non sono ammessi i video musicali.
-Sono esclusi i film pubblicitari ed industriali.
-Tutti i film devono essere stati prodotti dopo il 1 gennaio 2004.
-Per ogni autore verrà selezionato e ammesso alle proiezioni al massimo un titolo.
-I partecipanti saranno informati, solo in caso di selezione.
Verranno premiati: il miglior video assoluto, migliore sceneggiatura, miglior regia, migliore colonna sonora e premio speciale della giuria.
Inoltre verrà assegnato il Premio miglior corto locale, destinato ai lavori provenienti dalle province di Modena e Reggio Emilia. A queste opere verrà garantito un numero minimo di posti nella selezione per la proiezione.
La partecipazione al Festival implica l'accettazione del presente regolamento in tutti i suoi punti.
La direzione del Festival conserva il diritto di apportare alcuni mutamenti nella struttura del regolamento (date e premi).
Le proiezioni si terranno presso il Cinema Teatro San Francesco a Sassuolo, nel mese di ottobre 2006.
Le videocassette VHS e i DVD saranno conservati nell'archivio del Festival e potranno essere consultati. Il materiale pervenuto non sarà restituito.
I film selezionati potranno essere oggetto di retrospettive che si svolgeranno nell'arco dei dodici mesi successivi al Festival. La firma sulla scheda di partecipazione autorizza la direzione del festival ad utilizzare le opere all'interno di materiale celebrativo dell' edizione cui ci si iscrive.


NEWS DEL GIORNO 4 SETTEMBRE

MESTRE FILM FEST – nona edizione

Si presenta ricca di premi, di sezioni in concorso e di eventi, la nona edizione del Mestre Film Fest che –organizzato dagli Assessorati alla Produzione Culturale e Politiche Giovanili del Comune di Venezia, Videoteca di Mestre (Circuito Cinema Comunale e Centro Culturale Candiani), Associazione Culturale El Leon in Moleca, Boscarato Ristorazione, Controcampo Produzioni srl con la collaborazione di Trenitalia - si conferma anche quest’anno importante appuntamento fisso dell’ottobre mestrino con centinaia di corti iscritti nelle varie sezioni, in concorso e non, e grande partecipazione di videomakers internazionali con opere provenienti da Afghanistan, Danimarca, Francia, Inghilterra, Slovenia, Spagna, Svizzera, Turchia, USA.
Il festival prenderà il via martedì 10 ottobre al Centro Culturale Candiani, con la proiezione dei lavori realizzati nell’ambito del corso-concorso di scrittura e tecnica cinematografica Raccontare Mestre. Sarà una giuria di tutto rilievo, presieduta da Irene Bignardi e composta inoltre da Massimo Bernardi, Sara D’Ascenzo, Emmanuelle Ferrari e Florence Fradelizi, ad assegnare il premio Short Stories per il miglior cortometraggio internazionale (1500,00 euro), scelto fra le trenta opere in concorso che spaziano dal documentario alla fiction, dalla videoarte al thriller psicologico, fino a visioni più sperimentali e di ricerca, senza tralasciare l’animazione. La stessa giuria sarà affiancata da Marco Boscarato per l’assegnazione del Premio speciale Dino Boscarato – Il piacere del gusto (1000,00 euro) e da Roberto Tonini per il Premio speciale Centenario CGIL Veneto (primo premio 1000,00 euro – secondo premio 500,00 euro),
Alla giuria di Short Stories il compito di assegnare anche la menzione speciale al miglior cortissimo della sezione Corti&Web on line durante le giornate del festival sul sito www.shortinvenice.net, vero e proprio contenitore/archivio di immagini, che propone tra l’altro, anche una serie di selezioni di cortometraggi delle passate edizioni del Mestre Film Fest.
Grande successo di partecipazione registra anche la sezione Videoforkids, che vede in concorso trentaquattro cortometraggi, di cui tredici di produzione locale, provenienti da scuole di ogni ordine e grado di tutta Italia e la partecipazione di due registi francesi, a conferma di come il linguaggio audiovisivo sia ormai parte integrante della formazione culturale di chi è nato negli ultimi due decenni. I tre premi Videoforkids 2006 da 500,00 euro ciascuno, verranno assegnati dalla giuria composta da Sergio Manfio, Donatella Besa e Maria Luisa Pensotti; il Comitato Regionale Veneto assegnerà inoltre il Premio UNICEF per le opere che maggiormente rispondono ai principi ispiratori della Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia.
Sarà invece composta da Pino Donaggio, presidente, con Giò Alajmo e Daniela Rossi la giuria che dovrà assegnare il premio al miglior videoclip internazionale (1000,00 euro) tra i diciassette video in concorso nella sezione che da quest’anno il Mestre Film Fest dedica al “genere” entrato di prepotenza nel dna delle nuove generazioni, che rispondono all’appello del concorso coniugando una piacevole moltitudine di variazioni sul tema “videoclip”, così da offrire a pubblico e addetti ai lavori un autentico catalogo di possibilità oggi praticabili da chi intende “tradurre” in immagini lo spartito di una canzone; ricchezza di toni e di estri che rimanda a quanto si è già avuto modo di vedere e di “imbarcare” nell’Arca dei Videoclip, varata nemmeno un anno fa al Centro Candiani per salvare la memoria di un’arte, la “musica da vedere”, rivelatasi fondamentale nel tratteggiare la storia culturale degli ultimi trent’anni.
Da segnalare anche alcuni importanti appuntamenti collaterali come Mondo Queer, una delle tappe del progetto avviato dal Comune di Venezia, Queer too queer, il laboratorio urbano sulle differenze e le identità, attraverso le narrazioni creative di giovani artisti “queer” che vede come ospite d’eccezione, Florence Fradelizi, co-direttrice del Festival de Films Gays et Lesbiens de Paris, e interessante finestra sull’ immaginario cinematografico gay che ha conosciuto una trasformazione ed una evoluzione sorprendenti tanto che parallelamente al riconoscimento generalizzato di diritti politicamente acquisiti, ha visto un’invasione della cultura queer in campo socio-culturale sino a raggiungere le blasonate prime serate televisive. Magica (… nel senso di lanterna!) Un’occasione per parare di cinema e scuola è invece un momento di confronto con tutti quei soggetti che, con la scuola, stanno lavorando per lo sviluppo di esperienze di formazione e produzione nel campo dei linguaggi multimediali e del cinema digitale in particolare, un evento contenitore nel corso del quale fare il punto della situazione e dove far confluire esperienze, valutazioni e prodotti sul già stato assieme a proposte operative pensate per il prossimo 2006/2007.
Ricordiamo infine Lavori in corso, che si apre quest’anno alle creative produzioni Venete. Emozioni che si spingono verso ricordi d’infanzia, storie d’amore tra due lattine, tragici eventi che colpiscono la realtà in cui viviamo, ricordi e fughe improvvise, fobie, lasciando anche ampio spazio al racconto di sé e dei propri sogni; dodici opere tra documentari, fiction, sperimentali ed animazione che ci regalano un Veneto ricco di creatività e di spessore.
A chiudere il festival, la prima mestrina del film documentario realizzato proprio al Candiani Dolya. Le donne del destino, di Pierluigi Ferrandini. Un gruppo di badanti ucraine si è riunito e ha dato vita a un coro che opera sul territorio mestrino, le donne cantano per un pubblico composto quasi esclusivamente di loro connazionali, in lingua ucraina canzoni antiche che rievocano le loro origini e leniscono il dolore della lontananza, una voce unisona che si fa memoria comune; attraverso le loro testimonianze, il giovane regista barese ci accompagna nella sofferenza della nuova emarginazione, in un’analisi sociale lucida ma anche umana e sincera.
www.comune.venezia.it/candiani


COLLECCHIO VIDEOFILM 2006: PREMIATI I VINCITORI DELLA TERZA EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE DEL CORTOMETRAGGIO

Si è conclusa domenica 27 agosto la terza edizione del Collecchio VideoFilm- festival nazionale dedicato al cortometraggio- animata da un numerosissimo pubblico interessato.
La cerimonia di premiazione, trasmessa sulla rete satellitare di Arcoiris tv, è iniziata con la proclamazione del vincitore del concorso online organizzato grazie alla collaborazione di Arcoiris, che ha decretato la vittoria di Sortilegio Atto VI di Giuseppe Gennaro Stasi con 329 voti, che testimoniano la riuscita dell’esperimento del festival parallelo in rete.
A seguire, la giuria del festival, formata da Luca Buelli, produttore, Erika Manoni, montatrice e Giovanni Cossio, docente e responsabile delle rassegne del cinema D’Azeglio di Parma, ha dato lettura del verdetto:
• Per la categoria Uomini e Memorie “Miracolo a Ballarò “ di Gaetano di Lorenzo.
Per aver raccontato un intero quartiere attraverso un fatto prodigioso, dimostrando capacità di innovazione nella regia del documentario e maturità nello stile di ripresa e di montaggio.
• Per la categoria Etica e Sport “I Mondiali antirazzisti “ di Enza Negroni
Per aver raccontato un evento di aggregazione sportiva, che prescinde dalla pura e semplice competizione, con uno stile avvincente ed un ritmo incalzante, in un format innovativo tra il reportage e il documentario.
• Per la categoria Stile libero un ex aequo tra “Icaro” di Michele Putortì e “And the sea came by” di Filippo Fraternali.
Il primo perché nella composizione delle immagini l’autore ha espresso in modo poetico e suggestivo quanto sia difficile e problematica la competizione nella società odierna.
Il secondo per essere riuscito a raccontare con ironia e sensibilità la quotidiana fatica e la piacevole magia del vivere.
Indetto dal Comune di Collecchio - Assessorato alla Cultura-, dalla Provincia di Parma con la collaborazione del Museo "Ettore Guatelli", il festival che promuove lo sviluppo della produzione audiovisiva indipendente nell'ambito della "finzione" e in quella del "documentario", con particolare attenzione al documentario antropologico e al tema della memoria, ha visto anche la collaborazione di:
*Doc.it - Associazione Nazionale Autori e Produttori di documentari;
*Cus Parma;
*Arcoiris tv
*Bomba di Riso
L’edizione 2006, grazie al sodalizio con il CUS Parma, ha visto il debutto di una nuova sezione in concorso, Etica e Sport, dedicata ai filmati di tema sportivo, che è andata ad affiancare le classiche “Uomini e Memorie”, rivolta al documentario sociale ed antropologico e “Stile Libero”, incentrata sul cortometraggio di finzione.
La nuova categoria è stata inaugurata venerdì 25 con una vivace tavola rotonda sul tema dello Sport ed il suo racconto, moderata dal giornalista della Gazzetta di Parma Sandro Piovani, che ha visto la partecipazione di Gene Gnocchi, dell’ex preparatore atletico della nazionale di calcio Vincenzo Pincolini, dell’ex allenatore del Parma Calcio Gedeone Carmignani, del presidente del CUS Parma Matteo De Sensi e di altri personaggi che hanno caratterizzato la scena sportiva parmigiana.
Tra le collaborazioni che hanno arricchito l’edizione 2006 del Collecchio Videofilm, è da ricordare quella con la Ficts, Federation internationale cinema television sportifs, che permetterà al vincitore della categoria etica e sport di partecipare di diritto al ventiquattresimo Milano international ficts festival, festival mondiale dedicato al cinema ed alla televisione sportiva, in programma dal 27 ottobre al primo novembre 2006.
Nuova collaborazione riuscita è anche quella con Arcoiris tv, che ha dato vita, accanto al concorso tradizionale, un concorso virtuale, visibile e votabile, on line sul sito www.arcoiris.tv.
I 28 film in gara, selezionati tra i 110 arrivati da tutt’Italia, sono stati presentati con ritmo incalzante nelle tre serate.
I 300 minuti di proiezione hanno abbracciato diverse tematiche: dalla riflessione sulle tematiche di più scottante attualità al tema del ricordo e della memoria, dalla speculazione filosofica alla curiosità sociale fino al puro divertissement.
La presenza dei registi, chiamati di volta in volta a presentare il lavoro, ha permesso al pubblico di entrare nel vivo del processo produttivo dei cortometraggi in concorso.
Il Collecchio Videofilm ha saputo rinnovarsi nel corso degli anni, presentandosi come un evento culturale completo, dove, insieme al linguaggio cinematografico, hanno trovano ospitalità anche altre forme d’espressione, come quella teatrale, grazie allo spettacolo presentato dalla compagnia AcquaDiMondo.
Largo spazio è stato dato anche al dibattito sulla possibilità di fare cortometraggi nel nostro paese. Un informale aperitivo-incontro con gli autori, mediato dal direttore artistico Pietro Medioli, tenutosi all’apertura della serata finale del concorso, ha tracciato una mappa sulla situazione del nostro paese, toccando diversi temi: dall’importanza delle sovvenzioni pubbliche, al rapporto tra committenza e produzioni indipendenti; dalla necessità di potersi esprimere a quella di incontrare un pubblico interessato alla visione del cortometraggio.
Con i ringraziamenti alle autorità comunali e provinciali, al Cus Parma e a coloro che hanno collaborato alla buona riuscita del festival, dandosi appuntamento per un’altrettanto frizzante edizione nel 2007, è calato il sipario sulla terza edizione del Collecchio VideoFIlm.


NEWS DEL GIORNO 1 SETTEMBRE

Nasce il P.I.A.F.F.

Nasce il P.I.A.F.F. il Festival di cinema d'animazione di Potenza 1° edizione 25-28 ottobre 2006 Cinema Due Torri - Potenza e a Lavello, Venosa, Villa D'Agri, Rionero in Vulture, Maratea
In seguito al Protocollo d'Intesa siglato tra l'Associazione Cortitalia e la Provincia di Potenza, finalizzato a promuovere la diffusione del cinema di animazione nel Meridione, è nato il P.I.A.F.F., Potenza International Animation Film Festival.
La manifestazione, che si terrà a Potenza dal 25 al 28 ottobre e avra' delle proiezioni itineranti nei comuni di Lavello, Venosa, Villa D'Agri, Rionero in Vulture, Maratea, rappresenta il punto di partenza per edificare in Basilicata una rete di iniziative volte a sviluppare la formazione giovanile nel settore della cinematografia, in particolare nel campo dell'animazione.
L'edizione 2006 si arricchisce anche di un importante elemento di solidarietà. Piaff ha infatti deciso di dedicare la manifestazione a Telethon, mettendo a disposizione della nota Fondazione - che finanzia la ricerca scientifica sulla distrofia muscolare e le altre malattie genetiche - una serie di iniziative di sensibilizzazione e di raccolta.
"Uno degli obiettivi del PIAFF - spiega il direttore artistico, Alessandro d'Urso - è quello di dare ai giovani nuovi stimoli per diventare creativi e confrontarsi con altri giovani da tutto il mondo".
Il festival, infatti, mette in contatto realtà cinematografiche di diversi Paesi e, allo stesso tempo, offre l'occasione ai ragazzi di seguire i seminari gratuiti tenuti dalla Società leader nel settore, Proxima, sia la mattina nelle scuole, sia il pomeriggio al cinema Due Torri.
"Per la Provincia di Potenza - ha commentato il presidente Sabino Altobello - il Piaff vuole rappresentare un'esperienza avanzata all'interno di quella che ormai abbiamo fatto conoscere come la Rete della Cultura, intesa come unica maniera per uscire dalle piccole dimensioni di un territorio come il nostro. Rete, per noi vuol dire integrazione di linguaggi, di saperi, di aree geografiche e di generazioni, con l'obiettivo di offrire soprattutto ai giovani nuove opportunità e di valorizzare al meglio le risorse della nostra provincia".
Il programma si divide in cinque sezioni: proiezioni di lungometraggi; seminari sulle diverse tecniche di animazione mirati a dare gli strumenti base per ideare e realizzare le proprie storie al computer (tecniche Animation Studio e VFX) tra cui quello sull'animazione web tenuto da Gaia Bracco; retrospettiva curata dall'Istituto Luce dedicata a film di animazione del prestigioso archivio storico italiano; proiezione dei Video-clip in concorso e dei Cortometraggi di animazione in concorso provenenti da venti diversi Paesi.
Alcuni cortometraggi saranno doppiati dal vivo.
Le categorie in concorso sono cinque:
. Miglior Video-Clip
. Miglior Cortometraggio Italiano da 1 a 20 minuti
. Miglior Cortometraggio Internazionale da 4 a 20 minuti
. Miglior Cortometraggio Internazionale da 1 a 4 minuti
. Miglior Cortometraggio in Flash
La deadline è il 15 settembre 2006
I film in concorso saranno giudicati da due diverse giurie formate da esponenti del mondo del cinema, dello spettacolo, del giornalismo e della musica tra cui l'attrice Tiziana Foschi, la giornalista del Tg2 Francesca Nocerino, il cantante Mango, il critico cinematografico de "Il Mattino" Alberto Castellano, il Prof. Rocco Brancati, docente di teoria e tecnica del linguaggio televisivo all'Universita' di Potenza, la Prof. Emanuela Gieri docente di Filosofia del Linguaggio all'Universita' di Potenza, Massimo Jatosti illustratore de "La Repubblica", Claudio Napoli responsabile di PROXIMA e Gaia Bracco, regista.
La madrina del Festival è Barbara d'Urso.
PIAFF promuove il progetto GAI per la provincia di Potenza, L'associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani è un organismo che raccoglie ad oggi 43 Amministrazioni locali allo scopo di sostenere la creatività giovanile attraverso iniziative di formazione, promozione e ricerca
La manifestazione sarà seguita dalle telecamere di ComingSoon Television .
Sono partner dell'evento anche il magazine Next Exit, il web-site ShortVillage e il sito di animazione e fumetti Komix.it, la streaming tv Kayenna, il brand ETHIC, Shin Vision e la Galleria Santa Cecilia
www.piaff.it


NEWS DEL GIORNO 31 AGOSTO

VISIONI ITALIANE IN SCADENZA

E' IN SCADENZA IL BANDO DI VISIONI ITALIANE -13° CONCORSO NAZIONALE PER CORTO E MEDIOMETRAGGI
Fino al 15 settembre 2006 le opere, di qualsiasi formato, devono essere spedite in copia DVD, insieme alla scheda di partecipazione, al seguente indirizzo:
VISIONI ITALIANE - Concorso Nazionale per Corto e Mediometraggi Cineteca di Bologna, Via Riva di Reno 72 40122 Bologna
INFO: www.cinetecadibologna.it, www.visionitaliane.it


Ischia Film Festival & Borsa Internazionale del CineTurismo

Chi di noi non ha sognato di visitare la Nuova Zelanda del Signore degli Anelli, o la Grecia di Mediterraneo, l’Inghilterra di Harry Potter, l’Irlanda e la Scozia di Braveheart o ancora o le isole italiane del Postino …. “Un film è sempre l’inizio di un viaggio” ed il Cineturismo ci porta per mano a scoprire le location dei film e le emozioni che si celano dietro la più grande macchina dei sogni.
L’Ischia Film Festival nato nel 2003 da un idea di Michelangelo Messina, attuale direttore artistico, è arrivato oggi alla quarta edizione. Il Festival costituisce l’unico appuntamento al mondo dedicato alle opere cinematografiche che hanno avuto il merito di valorizzare le locations, il suo concorso premia, infatti, lungometraggi, cortometraggi e documentari che meglio promuovono sotto il profilo culturale, turistico ed artistico, il territorio.
Il Festival ha rappresentato sin dagli esordi un significativo appuntamento per il cinema italiano, imponendosi nel panorama delle iniziative culturali per i significativi personaggi che vi hanno preso parte, da Vittorio Storaro a Carlo Rambaldi, Ken Adam, Alan Lee, John Howe, Osvaldo Desideri, Carlo Lizzani, Luciano Hemmer, Gabriella Cristiani.
La manifestazione include un importante appuntamento annuale ovvero il convegno nazionale sul cineturismo che si articola tra dibattiti sulla valorizzazione del paesaggio nell’opera filmica e nell’audiovisivo, confronti tra autori, registi, produttori ed operatori del settore, seminari e presentazioni sul CineTurismo, che hanno visto fino ad oggi la partecipazione di esperti di marketing, turismo, cinema, nuove tecnologie e commercio internazionale per discutere del ruolo dell’industria cinematografica ed audiovisiva nella promozione delle risorse paesaggistiche, eno-gastronomiche, culturali ed artistiche e dell’offerta da parte del territorio di nuove risorse finanziarie al cinema.
Dal 2005 grazie alla collaborazione tra l’Ischia Film Festival e l’Expo CTS (organizzatrice della BIT - Borsa Internazionale del Turismo) si è svolta la prima edizione della BICT - Borsa Internazionale del CineTurismo, mercato dell’offerta turistico-cinematografica. Enti Locali, Film Commissions, Operatori del settore turistico, italiani ed esteri incontrano Tour Operators, Produttori Cinematografici ed Esperti di Comunicazione e Marketing per promuovere accordi, sviluppare business e cercare strategie commerciali comuni. Questo è il primo nonché al momento l’unico mercato su cinema e turismo in Europa.
In Italia diverse realtà stanno avvicinandosi con interesse a questa nuova nicchia di mercato. La seconda edizione della Borsa Internazionale del CineTurismo ha visto la partecipazione di 34 espositori tra Film Commission, Tour Operator, APT ed Enti territoriali, con un incremento del 40% rispetto alla prima edizione ed un forte interesse di stampa e visitatori.
Il IV Convegno Nazionale sul Cineturismo sul tema “Placement territoriale volano tra l’industria cinematografica e turistica” tenutosi alla Villa di Luchino Visconti si è onorato della presenza di Carlo Bassi amministratore delegato della BIT di Milano, l’Avv. Leonardo Paulillo esperto in diritto d’autore, Marco Valerio Puggini presidente dei Produttori esecutivi Italiani, Michael Clowey del Visit Britain, Oreste Rosignoli produttore della Eagle Pictures, il responsabile della cultura per la Provincia di Lecce Gigi de Luca, Maurizio Gemma Direttore della Film Commission regione Campania, Elina messina dell’Università di Palermo, Ines Pizzardi dell’Università La Sapienza di Roma. Ha chiuso i lavori l’Assessora al Turismo per la Provincia di Napoli Giovanna Martano sottolineando le enormi potenzialità dell’evento.
La terza edizione della BICT avrà luogo ad Ischia dal 27 al 29 Giugno in concomitanza con la quinta edizione del Festival che si svolgerà dal 24 al 30 Giugno 2007.
www.ischiafilmfestival.it


NEWS DEL GIORNO 30 AGOSTO

AL VIA IL SALENTO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

3° MOSTRA INTERNAZIONALE DI CINEMA DEL SALENTO TRICASE ­ LECCE 9 ­ 17 SETTEMBRE
Il Salento International Film Festival (SIFF), giunto alla terza edizione, con oltre 117 pellicole in gara, per un totale 2932 minuti di proiezioni che si snoderanno nelle serate dal 9 al 17 Settembre a Tricase, nel cuore del Salento, è oggi una realtà nel panorama pugliese, nazionale e internazionale.
Una selezione delle migliori produzioni mondiali indipendenti, un innegabile ruolo di talent-scout e distributore alternativo, la ricerca e la diffusione delle opere cinematografiche contemporanee, lo stile di idee ed espressioni: questi i punti di forza del SIFF 2006, che può vantare la partecipazione di opere cinematografiche di 25 diversi paesi. Lungometraggi, corti e documentari inediti in Italia, e in Europa presentati senza divisioni e discriminazioni di sorta.
Prodotto ed organizzato dall'Associazione CineSalento in collaborazione con il LAIFA ­ Los Angeles Italian Film Awards, con il sostegno della Regione Puglia, Provincia di Lecce, e dalla Città di Tricase. Sponsorizzato da BANCA CARIME, il Festival si candida ad essere una piattaforma di lancio per i cineasti meno noti al grande pubblico, con particolare attenzione al lavoro degli artisti più giovani.
Protagonista dell'evento, non a caso, è il cinema indipendente. Il tutto, trasmettendo i contenuti spirituali del LAIFA (Los Angeles Italian Film Awards), con il fascino di Hollywood nel Salento. I 9 giorni del SIFF comprenderanno, infatti, retrospettive, incontri con gli autori e lezioni di cinema. Una giuria internazionale, composta da professionisti dell'industria cinematografica, valuterà i lavori in concorso e assegnerà i premi per ogni categoria.
LUNGOMETRAGGI ­ WORLD CINEMA
Notti Magiche - Emozioni a cielo aperto con il Cinema in Piazza La suggestiva Piazza Pisanelli farà da cornice alle proiezioni degli 11 lungometraggi in concorso, la maggior parte dei quali prime Europee.
DOCUMENTARI
Questa sezione si compone di sei opere documentarie concernenti varie tematiche, dall'attuale situazione politica e sociale in Liberia alla battaglia di Fallujah passando per la Sardegna, giungendo infine nel Salento con un suggestivo ritratto del più celebrato dei santi San Giuseppe da Copertino.
CORTOMETRAGGI
Gli oltre 80 Short-Films si articoleranno in 11 programmi suddivisi a loro volta in Quattro sezioni:
Il Mondo in Corto ­ Uno sguardo sul nostro pianeta attraverso le mille prospettive delle opere in concorso.
Corti Italiani ­ Selezione dei più bei cortometraggi della recente produzione nazionale.
Animazione ­ Un viaggio incantato nell'iperbolico e multicolore universo dell¹animazione.
Alle Donne Piace Corto ­ Rassegna internazionale di corti realizzati da donne.
EXHIBITION: MAURO BORRELLI, Conceptual Artist.
Uno dei più richiesti Conceptual Design dalle produzioni Hollywoodiane. Per la prima volta in Italia una mostra a lui dedicata che ripercorre la sua carriera attraverso i bozzetti dei film di successo dell'ultimo decennio,
tra i quali "I Pirati dei Caraibi 2", "Il Mistero di Sleeppy Hollow", "Hulk", "Il Pianeta delle Scimmie" e altri ancora.
PER IL PROGRAMMA COMPLETO VISITA IL SITO http://salentofilmfestival.com/italiano/siff_2006/calendario.htm


Si è chiuso il PesarHorrorFest

Si è chiusa con successo la terza edizione del PesarHorrorFest, il Festival di Cinema e Letteratura Horror che si è tenuto a Pesaro dal 23 al 27 agosto..
Il Festival è stato organizzato dal Cineclub Shining con la collaborazione dell'UICC (Unione Italiana Circoli del Cinema), del Comune di Pesaro (Assessorato alla Cultura, alle Politiche giovanili e Prima Circoscrizione) e con la sponsorizzazione della FAZOO, industria alimenti zootecnici ed oleificio pesarese.
Anna Falchi si è dimostrata una bravissima madrina della serata finale, è stata disponibilissima con tutti coloro che l'hanno incrociata per strada per salutarla e fotografarla; anche in teatro si è dimostrata particolarmente brillante e simpatica.
Soddisfazione anche per i risultati del concorso di cortometraggi; il premio della giuria per il miglior corto è stato vinto da Michele Pastrello con "Nella mia mente"; quello per il miglior soggetto è andato a "Fobia" di Ciro Eugenio Caliandro; il premio del pubblico è stato assegnato a Piero Cannata per "Neuro overture", mentre il premio "Angela" (assegnato dalla scrittrice Angela Buccella) è stato attribuito a "La corte di Eddie" di Alessio Pasqua.


NEWS DEL GIORNO 29 AGOSTO

CortoperScelta 2006: i vincitori

La Giuria del festival di cortometraggi CortoperScelta, composta da Gianni Quilici (direttore della rivista cinematografica “La linea dell’Occhio”), Dante Albanesi (direttore artistico), Gianluca Cocci (associazione “Arancia Meccanica”), Alberto Corsani (critico cinematografico), Sandro Del Rosario (regista di animazione) ha deciso di assegnare i seguenti riconoscimenti:
- Premio del Pubblico a “L’ultimo tentativo (Vermicino 1981)” di Claudio Moschin. Vermicino, 25 anni dopo. Angelo Licheri racconta il suo estremo tentativo di salvare il piccolo Alfredino Rampi, precipitato in un pozzo. La cronaca di tre giorni di un salvataggio poi finito in tragedia.
- Premio “Linea dell’Occhio” al talento visuale più innovativo a “Disco Inverno” di Andrea Caccia. Periferia di Milano. Tre ragazzi vagano per le strade, fumano, mangiano, bevono. La meta è una delle tante discoteche intorno alla grande metropoli che tutti e tre odiano. Stanno cercando qualcosa con cui “cibare” la propria esistenza…
- Premio CortoScuola a “Le Luci di Masha” di Agrippino Russo e Scuola Elementare di Caldonazzo (Trento), che racconta la favola della piccola fiammiferaia di Andersen, rivisitata in chiave moderna.
- 2° Premio CortoMarche a “Che cerchi sul grano?” di Massimiliano Sbrolla. A Falerone, in provincia di Ascoli Piceno, sono davvero atterrati gli UFO? Un’esilarante finto documentario ripercorre l’odissea di un umile contadino perseguitato dagli alieni.
- 1° Premio CortoMarche a “Robespierre” del Postodellefragole, videoclip del gruppo musicale Offlaga Disco Pax, che ripercorre in modo dissacrante e sarcastico personaggi e mitologie dell’Italia anni ’70 e ’80.
- Per CortoItalia, il 1° Premio di 1.000 euro è stato assegnato ex-aequo a due video.
- “Do You See Me?” di Alessandro De Cristofaro, una storia d’amore tra un timido corniciaio è una ragazza ritratta in una foto. Ma quella ragazza si sta davvero muovendo? E la cornice è una porta verso una dimensione parallela?
- “Just in God” di Giorgio Carella, surreale vicenda scolastica, dove Dio decide di incarnarsi nella celebre pop star Justin Timberlake, per salvare la vita di una ragazzina di 15 anni, vittima delle angherie dei suoi compagni di classe.
CortoperScelta si è svolto dal 19 al 27 agosto a Montefiore dell’Aso, Ripatransone, Cupra Marittima e Massignano (AP). Tra le sezioni fuori concorso, da citare la retrospettiva sul grande documentarista italiano Vittorio De Seta, i Millimetraggi di Ila Bêka, i videoclip del Postodellefragole, la sezione “EcoCorto – Il cinema dell’Ambiente”, l’omaggio alla Sacrebleu Productions, Mozart in corto nel 250° anniversario della nascita…
INFO: www.aranciameccanica.net/cortoperscelta



NEWS DEL GIORNO 28 AGOSTO

VIDEOPOLIS: OTTAVA EDIZIONE

La Regione del Veneto organizza a Padova dal 27 al 30 novembre 2006 l'ottava edizione di VIDEOPOLIS, Festival Nazionale video-cinematografico sulla rappresentazione dello spazio urbano, concorso per opere dedicate alla lettura del paesaggio urbano.
Tra i vari premi in denaro e premi speciali, per il vincitore designato dalla giuria presieduta da Folco Quilici è previsto il finanziamento di una produzione fino alla copertura massima di ventimila euro.
Il regolamento e la scheda di partecipazione sono disponibili presso il sito della Regione del Veneto all'indirizzo:
http://www.regione.veneto.it/videopolis
Il termine per la presentazione delle opere è il 6 ottobre 2006.


NEWS DEL GIORNO 25 AGOSTO

IL GIORNO DI MONICELLI

E venne il giorno di Mario Monicelli. Sabato 26 agosto 2006 la città di Nepi renderà omaggio al grande maestro del cinema italiano che a Nepi e nella Tuscia ha girato uno dei suoi grandi capolavori, L'armata Brancaleone. E proprio in occasione del quarantennale del film che ricorre quest'anno, l'idea del Monicelli Day organizzato dal Comune di Nepi, dall'Associazione Casa Tuscia e da Viterbo Cinema.
Il programma prevede alle ore 20, presso la Sala Consiliare del Comune, un incontro pubblico del regista che riceverà la cittadinanza onoraria di Nepi dal Sindaco Franco Vita. Seguirà la proiezione all'esterno del Castello Borgia del film Brancaleone alle crociate.
Ospiti della manifestazione anche Paolo Villaggio (tra gli interpreti del film proiettato) e altri protagonisti del mondo dello spettacolo che saranno a Nepi per rendere omaggio a Mario Monicelli.
«Il Monicelli Day - spiega Maurizio Bianchini dell'Associazione Casa Tuscia, tra gli organizzatori dell'evento - rappresenta il fiore all'occhiello della
manifestazione "Nelle terre di Brancaleone" che ha già portato a Nepi in questi ultimi mesi importanti personalità della letteratura e dell'arte. Ma quella di domani sarà anche la prima tappa di un progetto culturale più ampio e finalizzato alla valorizzazione delle bellezze artische e naturali della Tuscia al quale già stiamo lavorando. In questo senso - prosegue Bianchini - è significativo il rapporto instauratosi con Viterbo Cinema che nasce con l'obiettivo di creare importanti sinergie tra le nostre due importanti realtà culturali».
La manifestazione sancirà lo stretto legame tra Monicelli e Nepi - paese medievale che conserva ancora tratti di mura etrusche e romane, catacombe cristiane e che è conosciuto anche per le Terme dei Gracchi - che il regista
toscano scelse come luogo ideale per ambientare le avventure di Brancaleone da Norcia e dei suoi compagni di avventura.
Il Monicelli Day è organizzato dal Comune di Nepi, dall'Associazione Casa Tuscia e da Viterbo Cinema.
Per tutte le informazioni:
www.viterbocinema.com.


NEWS DEL GIORNO 23 AGOSTO

ANTICIPAZIONI SUL MILANOFILMFESTIVAL

Il termine per le iscrizioni è scaduto, la selezione è in corso. Una ricerca approfondita tra scuole di cinema, case di produzione e distribuzione, e festival indipendenti ha portato a oltre 2000 film iscritti da più di 90 paesi diversi: dal Messico alla Palestina, dal Sudafrica alla Finlandia, dall'India al Chiapas. L'undicesima edizione del Milano Film Festival è l'occasione per una nuova partenza: il Festival sarà più che mai un luogo d'incontro per cinefili, studenti, bambini, appassionati di musica, professionisti, per chi ci lavora e per chi è di passaggio, e per chi crede che il cinema possa dire qualcosa di importante sul mondo. Alla vigilia di un nuovo decennio il Milano Film Festival volge lo sguardo verso le molteplici realtà che lo costituiscono, focalizzando l'attenzione e le sue energie sul rafforzamento delle relazioni tra le parti che lo compongono e che gli conferiscono la sua peculiarità.
Il Festival
Il Milano Film Festival, da undici anni, porta a Milano film e registi da ogni parte del mondo. E' un festival indipendente: dagli interessi delle grandi case di distribuzione, dalla politica istituzionale, dai soldi, dalle mode, dalla critica. Ma allo stesso tempo, anche un festival fortemente dipendente: dalla creatività e dal talento dei registi, dalla competenza, dall'esperienza e dalla preparazione delle persone che lo organizzano (un gruppo di lavoro giovane ed eterogeneo), dal lavoro e dalla passione di centinaia di volontari, dalla curiosità e dalla capacità di rischiare della giuria selezionatrice. Un festival che ha scoperto e promosso registi giovani e di talento, per i quali il Festival è stato spesso un trampolino di lancio verso il riconoscimento internazionale.
Un evento che per dieci giorni trasforma i luoghi e le persone che lo attraversano.
Una breve panoramica sull'edizione del 2005:
* 85.000 presenze totali
* 80 giornalisti accreditati
* 1.200 professionisti del settore hanno partecipato alla Borsa Democratica del Cinema
* 495 film proiettati
* 130 registi presenti
* 250 ospiti stranieri tra registi, produttori, attori e appassionati di cinema
Anticipazioni sulle sezioni in concorso e fuori concorso
Concorso lungometraggi e Concorso cortometraggi Cortometraggi e lungometraggi di qualsiasi genere, formato, lingua e durata prodotti dal 1° gennaio 2005, non suddivisi per categorie. I film verranno proiettati in lingua originale, con sottotitoli in italiano e in inglese. Tutti i registi sono invitati a presentare il proprio film al pubblico del festival.
Colpe di Stato
Una rassegna di documentari che testimoniano di crimini, ingiustizie e massacri spesso compiuti in nome della libertà, della sicurezza e della religione. Un interessante ma inquietante viaggio intorno al mondo.
Histoire(s) du cinema - Il cinema secondo Jean-Luc Godard
Nell'insieme di segni e citazioni delle Histoire(s) du cinéma, opera video di Jean-Luc Godard che ripercorre la storia e la memoria del cinema, la rassegna intende da un lato mostrare finalmente l'opera nel suo insieme a Milano, dove non è mai stata proiettata, dall'altro evidenziare alcuni film centrali nella formazione del fiume di immagini di cui sono composte.
in collaborazione con la Fondazione Cineteca Italiana - Spazio Oberdan.
motion&pictures against poverty
La Campagna ONU "No Excuse 2015" promuove gli 8 Obiettivi di Sviluppo del Millennio anche attraverso l'uso di nuovi linguaggi di comunicazione, tra cui il cinema.
La rassegna motion&picture against poverty, attualmente in fase di progettazione, nasce durante l'edizione del 2005 per rispondere all'esigenza di promuovere una manifestazione cinematografica sui diritti umani e più in generale sui temi connessi agli obiettivi di sviluppo, ponendo particolare interesse per quei Paesi che producono cinema nonostante le difficoltà economiche, politiche e sociali.
Incontri italiani
Una sezione dedicata ai giovani registi italiani; proiezioni e incontri pensati come momento di incontro tra gli autori, per confrontare idee e progetti, creare contatti e nuove collaborazioni.
Focus animazione
Una ricerca tra gli stili e le tecniche tradizionali e le tecnologie digitali più avanzate.
Salon des refusés
Uno spazio di proiezione autogestito, democratico, aperto a tutti i film iscritti al festival.
Borsa Democratica del Cinema
Dopo il successo della prima edizione e il riscontro positivo registrato tra espositori, professionisti e visitatori, si inaugura la 2a edizione della Borsa Democratica del Cinema, dal 21 al 24 settembre alla Fondazione Antonio Mazzotta.
Registi, sceneggiatori, attori e scenografi, case di produzione e distribuzione, scuole di cinema, enti e giovani realtà indipendenti si ritroveranno per presentare idee e progetti per un cinema di qualità e riflettere sullo stato attuale dell'industria cinematografica. Con l'obiettivo di essere protagonisti di un cambiamento grazie allo sviluppo di nuove relazioni culturali, professionali e commerciali.
Progetto ospitalità - Casa dei Registi
La Casa dei Registi, è un progetto di ospitalità alternativa per registi, addetti ai lavori e appassionati di cinema che raggiungeranno Milano per partecipare al festival.
Una struttura allestita per far fronte agli elevati costi di pernottamento delle strutture alberghiere di Milano, e per offrire un luogo d'incontro e scambio collettivo.
Sponsor e collaborazioni
Il Milano Film Festival ringrazia gli sponsor che ad oggi hanno confermato il loro sostegno all'undicesima edizione. Sostegno che è fondamentale per la sopravvivenza del festival, e che si traduce in supporto al cinema indipendente e ai registi che vi partecipano.
Canon Italia, sponsor del festival dal 2004, conferma nuovamente la sua partecipazione in qualità di Major Sponsor, oltre che di fornitore ufficiale e sponsor del Premio "Incontri Italiani", così come il Piccolo Teatro.
Da quest'edizione si aggiunge MINI Italia, con le concessionarie Ambros Saro, Carzeta e Mini Milano.
L'iniziativa è sostenuta a livello istituzionale dal Programma Media dell' Unione Europea, da Comune di Milano, Provincia di Milano, Regione Lombardia e Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Sponsor ufficiali per il 2006 sono Amsa, ATM , Birra Moretti , Ehome-Christie e Tvm, mentre ad Alias-manifesto, Internazionale, MTV, Raisat Cinema e ViviMilano Corriere della Sera si aggiungono nuovi media sponsor: Lifegate Radio e il bimestrale Tutto Digitale.
Numerose anche le partnership e collaborazioni confermate e avviate per quest'anno: Comitato Evoluzioni Urbane - Gratosoglio, Emergency, Fondazione Antonio Mazzotta , Goethe Institut, IULM, Mediateca Santa Teresa, Peacereporter, Politecnico di Milano, Teatro delle Erbe,
Università Cattolica del Sacro Cuore - Dipartimento di Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo, Università degli Studi di Milano.
Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
www.milanofilmfestival.it.


NEWS DEL GIORNO 22 AGOSTO

INIZIA IL PESARHORRORFEST

Dopo la "serata anteprima", inizia ufficialmente mercoledì 23 agosto la terza edizione del PesarHorrorFest, il Festival di Cinema e Letteratura Horror che si terrà a Pesaro fino al 27 agosto.
Il Festival è organizzato dal Cineclub Shining con la collaborazione dell'UICC (Unione Italiana Circoli del Cinema), del Comune di Pesaro (Assessorato alla Cultura, alle Politiche giovanili e Prima Circoscrizione) e con la sponsorizzazione della FAZOO, industria alimenti zootecnici ed oleificio pesarese.
Il programma di mercoledì 23 agosto prenderà il via alle 17 a Palazzo Gradari dove sarà presentato il libro "Tokyo Sindrome" scritto dai critici Alessio Gradogna e Fabio Tasso; gli autori parleranno del volume in cui si parla del recente fenomeno dell'horror giapponese che ha invaso il mondo, anche a furia di remake e cloni americani.
Dopo il "break aperitivo" preparato dall'enoteca 075, alle 18.30 circa, sarà presentato il progetto "Appuntamenti letali" nato dalla collaborazione fra la scrittrice Alda Teodorani e la Filmhorror, casa di produzione indipendente, della quale saranno presenti Marco Zolin e Francesco Cortonesi; saranno quindi visionati quattro cortometraggi del progetto ed esattamente: "Parassiti in bianco" di Maurizio Gambini e Cristiano Stocchi; "Fame" di Mario Alves Rebehy, "Il virus" di Christian Arioli e "Fame d'amore" del pesarese Adriano Razzi.
La serata prenderà il via alle 20.45 con la proiezione di due cortometraggi in concorso: "Zerosigma 1.0" di Alex G.Raccuglia e "The shadow program" di Luigi Bonizzato; sarà poi la volta di un film in anteprima nazionale: "Zona 3" di Roberto Loiacono che sarà presente assieme all'attore Mario Cellini (anche autore del soggetto); è una storia fanta-apocalittica in cui gli uomini sono minacciati da un misterioso allarme batteriologico. Solo la squadra degli Sterminatori potrà contrastare la minaccia e penetrare nella zona 3 per salvare l'umanità.. Un'opera coraggiosa ed insolita nel panorama italiano, girata con pochi mezzi, ma con molte idee e tanta passione.
Alle 23.30 spazio ad altri due corti del concorso: "Requiem" di Milo Busanelli e "Kinè" di Thomas Maper ed Andrea Gandolfo; a chiudere il primo film diretto, nel 1987, da Michele Soavi: "Deliria" che sarà proiettato nella rara edizione integrale che in Italia non è mai circolata. La storia è quella di un pluriomicida seriale che trova rifugio in un teatro dove inizierà a terrorizzare il malcapitato gruppo di attori che si trova all'interno. Un'opera che ha svelato il talento del suo autore e che lo ha indicato come erede dei grandi maestri italiani del genere.
Per maggiori informazioni si può visitare il sito www.cineclubshining.it.


NEWS DEL GIORNO 17 AGOSTO

CORTO IMOLA FESTIVAL

Sono aperte le iscrizioni al Concorso Nazionale per Cortometraggi della XIII° edizione di Corto Imola Festival. Sono ammessi Fiction, Documentari, Film Sperimentali e Film di Animazione. Chiusura iscrizioni prevista per il 13 ottobre 2006. Bando e regolamento di partecipazione al sito www.cortoimolafestival.it .



NEWS DEL GIORNO 14 AGOSTO

PREMI MALESCORTO 2006

PREMIO FICTION
HOMBRE KABUKI
di Leo Age - USA
per l'estremo rigore con cui viene rappresentato ed analizzato un gioco di coppia profondamente rivelatore.
MENZIONE SPECIALE - FICTION
BROLLY
di Emmanuel Marshall - Australia
un'invenzione fresca ed originale che, con semplicità e gusto, interpreta la poesia dell'innamoramento.
PREMIO NON FICTION
WORLD LULLABIES di Liza Skvortsova - Russia
per la raffinatezza con cui il tema della ninna-nanna viene declinato in diverse culture visive e musicali.
PREMIO DOCUMENTARIO
DIM
di Vladimir Perovic - Serbia Montenegro
Un film rigoroso e bello che riesce a far riecheggiare nel cinema e come solo il cinema sa fare, un rapporto antico fra l'uomo e la natura.
MENZIONE SPECIALE - DOCUMENTARI
DIEYNABA, ITINERARIO DI UNA DONNA
di Ousmane Ndiaye - Italia
Pur con alcuni problemi formali (in particolare una prefazione didascalica che distoglie l'attenzione dal tema centrale) il film racconta con coraggio e con l'ausilio di personaggi molto vivi la necessità di reagire ad una tradizione culturale, l'escissione, fonte di gravi problemi per le donne.
MENZIONE SPECIALE - DOCUMENTARI
LA STRADA DEI CAPELLI
di Fredo Valla - Italia
Per aver fatto rivivere con "la leggerezza dei capelli" una quotidianità del passato che concorre a definire l'identità culturale di una parte dell'Italia.
MIGLIOR VIDEO STRANIERO
INVASION AL REINO MINERAL di Santiago Van Dam - Argentina
Una leggenda dal sapore primordiale viene riscritta con la magia di un bianco e nero dal forte impatto visivo.
MIGLIOR VIDEO ITALIANO
FILHO DO BOTO
di Filippo Lilloni
Il film racconta una leggenda mitica con grande visionarietà e volontà di ricerca formale, incrinando forse la sua potenza visiva con l'uso insistito della voce fuori campo.
PREMIO DELLA PROVINCIA DEL VCO PER I CONTENUTI SOCIALI
FORGOTTEN PORTRAIT IN INTERIOR
di Vakhtang Kuntsev-Gabashvili - Georgia
Il film è una "rivelazione" che ci porta ad assumere con garbo e delicatezza il fantastico punto di vista di una malata di mente.
PREMIO SCUOLE
IL PONTE
del Liceo "Gramsci" di Ivrea
Pochi tratti di matita, per raccontare del viaggio eroico degli uomini verso il futuro, la conoscenza, gli altri. Per l'efficace semplicità della narrazione e del tratto grafico che accrescono l'impatto dell'opera rendendola emozionante.
MENZIONE SPECIALE - SCUOLE
FISHION
della Scuola media statale di Varzo
Un lavoro elaborato, ben curato, sufficientemente lungo per consentire alla storia di svilupparsi, anche se l'argomento trattato aveva possibilità di approfondimento maggiore. Particolarmente apprezzabile l'interpretazione del piccolo protagonista e l'ironia con la quale ha condito la sua parte.
PREMIO MALESKIDS
PEQUENAS VOCES
di Eduardo Carrello - Colombia
I bambini e la guerra sporca del narcotraffico in Colombia. Per aver saputo dare il giusto rilievo al linguaggio diretto dei piccoli, per aver esaltato col giusto equilibrio l'alternarsi di crudezza, levità, dettagli apparentemente banali che sono propri del mondo infantile. Anche quando la realtà circostante è tra le più dure.
MENZIONE SPECIALE - MALESKIDS
TANA LIBERA TUTTI
di Vito Palmieri - Italia
Una storia universale nel cortile di un periferia romana, un primo amore, gli sguardi e i pudori di due primini. Per la delicatezza con la quale si sviluppa il racconto che non cede alla banalità, ma si esalta nella semplicità del messaggio.
PREMIO DEL PUBBLICO
APPLE ON A TREE
di Astrid Rieger e Zelijko Vidovic - GERMANIA
Info ed immagini dei film su:www.malescorto.it


NEWS DEL GIORNO 12 AGOSTO

Maratona cinematografica in occasione della 733^ Sagra degli Osei

In occasione della 733^ Sagra degli Osei di Sacile, Cinemazero e il Comune di Sacile con l' appoggio della Pro Sacile organizzano in due giornate una vera e propria maratona ciematografica che prenderà il via sabato 19 agosto alle 19:00 e si concluderà domenica 20 agosto 2006 alle 22:00 al Cinema Teatro Zancanaro di Sacile.
La programmazione non-stop, di oltre ventisei ore consecutive, prevede otto film i cui protagonisti sono, ovviamente, gli uccelli: si va da Hitchcock con il celebre Gli Uccelli all¹altrettanto conosciuto Il Corvo passando dal borgo madievale di Ladyhawke, dai documentari Il popolo migratore e L¹incredibile volo al più recente La marcia dei pinguini e non mancheranno i film d¹animazine come i divertenti Valiant - Piccioni da combattimento e Galline in fuga.
Il volo cinematografico prende il via sabato 19 agosto alle 19:00 con Valiant ­ Piccioni da combattimento; film d¹animazione dello scorso anno che racconta la storia di Valiant, piccione viggiatore che insieme i suoi amici un po' sabandati riesce a entrare a far parte dell'esercito di Sua Maestà per combattere nella Seconda Guerra Mondiale. Saranno la sua determinazione e il suo grande coraggio a trasformare il piccolo piccione in un avventuriero prima e in un eroe poi.
Si prosegue, verso le 20:30 dello stesso giorno, con uno dei tre documentari Il popolo migratore, film che farà fare il giro del mondo stando comodamente seduti ripercorrendo il viaggio attraverso il mondo degli uccelli migratori.
Chi sono, dove vanno e perché ogni anno percorrono le stesse migliaia di chilometri per raggiungere le loro destinazioni al cambio delle stagioni, sfidando ogni sorta di pericolo e di intemperie. Il documentario porta lo
spettatore alla scoperta di un pianeta libero e senza confini.
Alle 22:00 è la volta di un altro film d¹animazione: Galline in fuga. Rocky, Ginger, Bunty, Babs e Fowler sono cinque simpatiche galline molto preoccupate per la loro sorte nell'allevamento di pollame di Mrs.Tweedy che è in realtà una vera e propria prigione. Per salvare le "penne" escogitano un piano per fuggire
Concluse le avventure delle galline, alle 23:30 circa ci si sposta molto più lontano, nell¹Antartico, con un documentario che ha vinto l¹ Oscar nella sua categoria: La marcia dei pinguini. È questo un film sui pinguini imperatori in cui si mescolano amore, dramma, coraggio e avventura nel cuore della regione più isolata e inospitale del pianeta. Tutto per riuscire in un'impresa che si perpetua da millenni: portare avanti la continuazione della propria specie...
È ormai notte, intorno all' una, quando inizierà Ladyhawke. In un borgo fortificato del Medio Evo francese, ha la sua corte un vescovo-signore dall'animo malvagio e corrotto. Invaghitosi di Isabella d'Angiò, la fidanzata del capo delle guardie, Etienne Navarre, colpisce la giovane e bella coppia con la sua maledizione: lui diventa un lupo di notte, quando lei è una bella fanciulla; lei è un falco di giorno, quando lui è un prode cavaliere. Insieme affrontano una fantastica avventura finché, durante l¹eclisse solare, il maleficio si dissolve. Girato interamente in Italia nel Parco Nazionale d'Abruzzo, la fotografia di Vittorio Storaro regala la visione di splendidi paesaggi.
Nella notte di questa grande maratona non si poteva che collocare Gli Uccelli di Hitchcock e Il Corvo. Il primo è un classico del grande regista:
Melanie Daniels incontra Mitch Brenner in un negozio di animali di San Francisco. Lui vorrebbe comprare una coppia di Love Birds per regalarli a sua sorella per il suo compleanno, lei finge di essere una commessa del negozio, lui non le crede, ma sta al gioco. Melanie decide poi di comprare una coppia di Love Birds e di andare a Bodega Bay, un tranquillo paesino costiero, dove Mitch passa i suoi fine settimana con la sorellina e la madre, per fargli una sorpresa. Al suo arrivo viene attaccata da un gabbiano, e sarà il primo di una lunga, inspiegabile serie di attacchi da parte degli uccelli... Un solo uccello, il corvo, è protagonista del penultimo film della maratona. Un giovane musicista rock, Eric Draven, la notte di Halloween viene ucciso con la fidanzata da una banda di delinquuenti che spadroneggiano in città. Un anno dopo Erick ritorna dalla tomba per vendicarsi. Ad interpretare il protagonista è il giovane attore Brando Lee che tre giorni prima della fine delle riprese muore e il film viene così sospeso. La lavorazione però poi riprende e Brandon viene resuscitato con l¹aiuto di due controfigure e di un complesso lavoro di postproduzione computerizzata.
Ultimo film previsto è L¹incredibile volo, che racconta la storia di Amy, bambina di 13 anni, sopravvissuta all'incidente in cui è morta la madre, va a vivere con il padre in una fattoria dell'Ontario. Ma la sua vita è molto diversa; a risollevarla dalla tristezza arriva la scoperta di alcune uova di oca selvatica. Scoperto quanto siano importanti quegli animali per la figlia, il padre escogita un piano: costruisce due alianti con cui guidare le oche a migrare verso sud.
Programma della maratona cinematografica:
* sabato 19 agosto, ore 19:00 Valiant-Piccioni da combattimento
* sabato 19 agosto, ore20:30 Il popolo migratore
* sabato 19 agosto, ore 22:00 Galline in fuga
* domenica 20 agosto, ore 23:30 La Marcia dei Pinguini
* domenica 20 agosto, ore1:00 Ladyhawke
* domenica 20 agosto, ore 3:00 Gli Uccelli
* domenica 20 agosto, ore 5:00 Il corvo
* domenica 20 agosto, ore 6:30 L¹incredibile volo
* domenica 20 agosto, ore 8:30 Valiant-Piccioni da combattimento
* domenica 20 agosto, ore 10:00 Il popolo migratore
* domenica 20 agosto, ore 11:30 Galline in fuga
* domenica 20 agosto, ore 13:00 Ladyhawke
* domenica 20 agosto, ore 15:00 La Marcia dei Pinguini
* domenica 20 agosto, ore 16:30 Gli Uccelli
* domenica 20 agosto, ore 18:00 Il corvo
* domenica 20 agosto, ore 20:00 L¹incredibile volo
INFO: www.cinemazero.it


NEWS DEL GIORNO 11 AGOSTO

Occhio al corto: i selezionati

Al festival Occhio al Corto si sono iscritti 175 corti di cui 14 provenienti dall'estero. I 34 corti selezionati sono in fase di valutazione da parte della giuria composta da Antonello Zanda, Elisabetta Randaccio, PierFrancesco Loche, Gaetano Marino, Francesco Abate.
Ecco le 34 opere selezionate per la 4° edizione del Festival OCCHIO AL CORTO.
Le proiezioni si svolgeranno nell'Anfiteatro Comunale di Bonarcado(OR) dal 25 al 27 Agosto 2006.
01 - 23/09/05 di: Angelo Alberini , 5 min. Italia
02 - 24 for p.s. di: Nicola Contini, 3 min. Italia
03 - Amore senza filtro di: Valentino Innocente , 9.40 min. Italia
04 - Anatomy di: Vincenzo Pandolfi, 3.20 min. U.K.
05 - Baiano di: Elisabetta Bernardini, 14 min. Italia
06 - Beddu nostru signori di: Giuseppe Tumino, 3 min. Italia
07 - Contratiempos di: Antonio Gomez Olea , 14 min. Spagna
08 - Digressioni di: Daniele Niola, 10 min. Italia
09 - Diva di: Pier Antonio Blago , 13 min. Italia
10 - E' la fine di: Vittorio Bianchini , 1.30 min. Italia
11 - Europa di: Carlo Avventi - Christophe Bruncher, 14 min. Francia/Ger.
12 - Facciatosta di: Roberto Quarta, 8 min. Italia
13 - Il Manichino di: M. Disilvestro - P. Camacho, 15 min. Venezuela
14 - L'appuntamento di: Gianluca Baldari, 9 min. Italia
15 - Life is an illusion di: Massimo Amici, 11 min. Italia
16 - Liturgia della bancarella di: Simone Salvemini, 8.30 min. Italia
17 - Lo faremo di: Luca Mervegna, 2.30 min. Italia
18 - Looper di: Domenico Morreale - Carloalberto Valli, 7 min. Italia
19 - Morir di fama di: Alessandro Riccio, 15 min. Italia
20 - No smoking di: Sergio Riccardi, 11 min. Italia
21 - Olympic freezer di: Elisa Della Scala, 3 min. Italia
22 - Orgosolo..fino alla luna di: Gianfranco Miglio , 6.30 min. Italia
23 - Per sempre nel cuore di: Antonio Sixty, 14 min. Italia
24 - Rosso fango di: Paolo Ameli, 12 min. Italia
25 - Seggio 17 di: Simona Meriggi, 3 min. Italia
26 - Solutions di: Alessio Santoni , 4.40 min. Sardegna
27 - Sulla strada per Bagan di: Francesco Uboldi , 7.30 min. Ita.-Birmania
28 - Tengo la posizione di: Simone massi, 4 min. Italia
29 - Tu n'existes pas di: Maria Guidone , 15 min. Francia
30 - Una de electrodomesticos di: Emanuele gerosa, 5 min. Spagna
31 - Vencidos di: Ana Prieto, 9 min. Spagna
32 - Vox Rerum di: Ivano Fachin, 8 min. Italia
33 - Za la mort di: Trupia E Lenza , 14 min. Italia
34 - Zogos di: Franco Fais, 6 min. Sardegna
INFO: www.occhioalcorto.org


NEWS DEL GIORNO 9 AGOSTO

Corto per scelta


Dal 19 al 27 agosto 2006 nei centri di Cupra Marittima, Ripatransone, Massignano e Montefiore dell’Aso (provincia di Ascoli Piceno), si svolgerà la 4° edizione di CortoperScelta, il festival di cortometraggi organizzato dall’Associazione “Arancia Meccanica” di Massignano e dal critico cinematografico Dante Albanesi. Tre le sezioni competitive:
- CortoItalia. Aperta a tutti gli autori di cittadinanza italiana;
- CortoScuola. Aperta ai corti realizzati da tutte le Scuole italiane di ogni ordine e grado;
- CortoMarche. Per i corti girati nella regione Marche e/o realizzati da autori marchigiani.
La Giuria assegnerà Primo e Secondo Premio per CortoItalia e CortoMarche, e un Premio Premio per CortoScuola. Previsto anche il Premio del Pubblico (aperto a tutte le sezioni) e il Premio “Lineadellocchio” (offerto dall’omonima rivista cinematografica toscana), che sarà assegnato al talento visivo più innovativo. Per quanto riguarda le sezioni collaterali, ecco alcuni anticipazioni:
gli esordi di VITTORIO DE SETA In collaborazione con la Filmoteca Regionale Siciliana, una retrospettiva completa dei cortometraggi girati negli anni ’50 dal grande padre del cinema documentario italiano. Il viaggio attraverso il cinema di De Seta sarà anche un’occasione per raccontare la storia italiana degli ultimi cinquant’anni, nel suo passaggio (spesso traumatico) dalla civiltà contadina alla società industriale, dal tempo circolare delle stagioni al moto rettilineo uniforme della catena di montaggio. In dieci cortometraggi, poco più di cento minuti di cinema, De Seta fissa uno spartiacque della nostra epoca, segnala un’immane e irreversibile trasformazione che in pochi anni cancellerà ogni localismo culturale, tutto quel sapere popolare e arcaico che in Italia permaneva da secoli. Per questo molte immagini di De Seta hanno l’aspetto di un addio: un mondo di pescatori, contadini, minatori, pastori, che si concesse alla cinepresa in tutta la sua disturbante realtà, un attimo prima di estinguersi nel nulla.

- DÉTOUR DE SETA di Salvo Cuccia Alla retrospettiva su Vittorio De Seta è abbinato uno stupendo ritratto d’autore dedicato a questo grandissimo creatore di immagini. Oggi, a 80 anni, De Seta continua a essere interessato agli “ultimi” della Terra e mostra a Cuccia alcune immagini di Lettere dal Sahara, il suo nuovo film su un migrante senegalese che, dopo aver attraversato tutta l’Italia, decide di tornare in Africa. Attraverso gli interventi di scrittori e critici come Consolo, Fofi, Turri, Mancini, Gazzano e dei cineasti Luciano Tovoli, Franco Maresco, Gianfranco Pannone, un omaggio al più grande regista indipendente italiano.
- I Millimetraggi di ILA BÊKA La straordinaria serie di cortissimi (mai oltre i tre minuti di durata) scritti, diretti, montati e prodotti da Ila Bêka. Cinema in forma di haiku, condensato e compresso in un pugno di secondi, duranti i quali attrarre a sé l’occhio e lo rapisce. Un impressionante esercizio di eclettismo: ad ogni millimetraggio Bêka cambia genere, trama, stile, regia… Mutevole e inafferrabile come il tempo di un fotogramma.
- i videoclip del POSTODELLEFRAGOLE Un omaggio al collettivo di videoartisti marchigiani che in pochi anni si sono imposti grazie ad uno stile particolarissimo nutrito di umorismo e sperimentazione. Saranno proiettati tutti i loro ultimi video, già vincitori di svariati festival: Remember Sammy Jenkis, Robespierre, Neve Ridens, R’n’R Contest.
- omaggio alla SACREBLEU PRODUCTIONS Brevissimi, teneri, intensi, quasi senza parole. Sono i video della casa francese Sacrebleu Productions di Ron Dyens: storie particolarissime che giocano a mescolare le tecniche del cinema muto, dei fumetti e dell’animazione. Sei i titoli in programma: La Flamme, Paroles Paroles, L’Homme Torche, La Passagére, La Routine, Imago.
- ECO-CORTO, il cinema dell’Ambiente Corti documentari e di animazione incentrati su una delle principali “emergenze collettive” di questo terzo millennio. Nunca Mais di Simona Risi (angosciante cronaca del disastro della petroliera Prestige in Galizia), Oltre la sbarra di Marco Leopardi (sugli ambigui postumi di Chernobyl), Specchio delle mie brame di Claudio Moschin (sulla nube tossica di diossina a Seveso), DNA di Giorgio Valentini (sui limiti e gli eccessi della ricerca scientifica), Il favoloso destino di Candy di Maurizio Buttazzo (sull’indiscriminato accumulo di rifiuti).
- BUON COMPLEANNO, AMADEUS! Per celebrare il 250° anniversario della nascita del più grande genio musicale della storia, Wolfgang Amadeus Mozart, una serie di cortometraggi che prendono spunto dalla sua figura e dalle sue immortali composizioni. In programma: Mozartbread di Erek Kűhn (favola futuribile sui legami tra musica e cibo), Golfi e Mediolanum di Francesco Leporino (sperimentazioni audiovisive dedicate al paesaggio italiano), C’era una volta un re di Massimiliano Mauceri (Mozart “aggiornato” ad una schermaglia amorosa tra giovani d’oggi).
INFO: www.aranciameccanica.net/cortoperscelta


NEWS DEL GIORNO 8 AGOSTO

InCONTEMPORANEA Ovadafestival 2006

arte musica cinema teatro poesia architettura
24 – 27 agosto 2006 (III edizione)
Ripartirà il prossimo 24 agosto la terza edizione di INCONTEMPORANEA il Festival di Arte, musica, cinema, teatro, poesia e architettura organizzato dall’associazione culturale Gruppo Due Sotto l’Ombrello di Ovada. Per l’edizione 2006 l’Associazione presieduta da Mirco Marchelli con la collaborazione e il sostegno del Comune di Ovada, Provincia di Alessandria e l’appoggio della Regione Piemonte ha allestito un cartellone con ospiti illustri rappresentanti delle diverse discipline artistiche contenute all’interno di INCONTEMPORANEA 2006.
Lo spirito che anima la manifestazione è lo stesso che da anni è il motore dell’Associazione Gruppo Due Sotto L’Ombrello, cioè portare l’arte in tutte le sue forme ed espressioni a incontrarsi a Ovada. INCONTEMPORANEA si pone come obiettivo quello di far dialogare tra loro i diversi linguaggi artistici e far incontrare al pubblico i rappresentanti più vivaci di queste diverse espressioni culturali.
L’Associazione Culturale Gruppo Due Sotto L’Ombrello cura e propone, da diversi anni, nelle proprie sedi e altre, mostre d’arte, associandole a conferenze, performances teatrali e musicali, proiezioni filmiche e molto altro ancora....
L’intento della manifestazione, anche nel nome è quello di fornire una visione generale, ma di estrema qualità, del panorama artistico nelle diverse discipline della contemporaneità.
Da questa idea nasce l’intersezione di manifestazioni artistiche, musicali, teatrali, cinematografiche.
Tra gli ospiti dell’edizione 2006 tra gli altri si possono citare: Giorgio Gaslini, Ida Travi, Carlo Chiddemi, Matteo Fontana e Maurizio Schnabl, Alberto Nikakis, Nicolò Paoli, Simone Basso, Marco Furia, Antonio Marangolo e Flavio Ermini.
Sono sei le sezioni in cui è diviso il Festival 2006: Cinema, Teatro, Architettura, Arti visive, Musica e Poesia.
CINEMA
Per la sezione dedicata alla settima arte INCONTEMPORANEA ha avviato una collaborazione con il Tekfestival di Roma, che da anni propone una selezione di cortometraggi e documentari provenienti da tutto il mondo firmati dai registi più interessanti della scena internazionale. Particolarmente ricco e importante il cartellone della manifestazione. I film proposti nelle tre serate dedicate al cinema sono: LOT 63, GRAVE C di Sam Green (USA, 2005, 10’), SIR! NO SIR! di David Geiger (USA, 2005, 85’), THIS IS CAMP X-RAY di Damien Mahoney (Gran Bretagna, 2004, 73’), PEEL OFF di Therese Jacobsen (Norvegia, 2002, 3’), THELEPHONY di Therese Jacobsen, Erik Vang (Norvegia, 1999, 2’), FEAR LESS di Therese Jacobsen, Erik Vang, Norvegia, 2003, 4’), WHAT’S HAPPENING di Antonello Branca (USA, 1967, 44’), CRISALIDI di Federico Tinelli (Italia, 2006, 30’), DOPO SREBRENICA di Andrea Rossigni (Italia, 2005, 33’) e BUONGIORNO di Melo Prino (Italia, 2005, 5’).
Tutti i film saranno proiettati al Teatro cinema splendor di Ovada.
TEATRO
Sono due le proposte teatrali che saranno presentate durante la manifestazione, entrambe di grande spessore culturale e artistico. INCONTEMPORANEA apre la sua terza edizione con la prima assoluta del musical inedito di Carlo Chiddemi La voce rapita in cui i protagonisti sono i bambini.Questo musical è un inedito, che vede protagonisti oltre ad attori professionisti anche una cinquantina di bambini, che compongono il coro delle voci bianche e soliste, accompagnati da 28 elementi dell’Orchestra Laboratorio Musicale Angelo Francesco Lavagnino di Gavi Ligure. L’opera è l’incontro di contaminazione sonore, che spaziano dalla lirica, al jazz al rock. Durante la serata sarà realizzato un cd musicale con la prima registrazione del musical inedito. Carlo Chiddemi è uno degli autori più importanti del panorama nazionale, autore eclettico, si occupa di musica e teatro, incarna perfettamente lo spirito della manifestazione. Da ormai 25 anni lavora con i bambini, che spesso sono i veri protagonisti delle sue opere. Il musical verrà messo in scena al Cinema Comunale Splendor.
Altro importante appuntamento per la sezione TEATRO è lo spettacolo teatrale Monnezza - “Ciò che resta è l’umiltà” – incentrato sulla figura di PierPaolo Pasolini
Lo spettacolo teatrale rappresenta una riflessione a partire dagli scritti di Pasolini sul teatro del nuovo millennio. Il Progetto intende seguire e talora intrecciare i diversi filoni espressivi per combattere gli effetti devastanti di un consumismo culturale. Il consumismo crea rifiuti ecco perché uno spettacolo che parli dei rifiuti della vita e della strada partendo da essi per raccontare lo spazio urbano, i suoi giochi e la sua quotidianità con le parole di Pierpaolo Pasolini. Lo spettacolo allestito dalla Fondazione AIDA sarà rappresentato in Piazzetta della Legna.
ARTI VISIVE
Tre giovani artisti racconteranno la città attraverso videodocumentari: Le formiche lavorano sodo (Italia, 2004) regia di Matteo Fontana e Maurizio Schnabl (selezionato per il Genova Film Festival 2005), Orchestra artigianale (Italia, 2005) regia di Alberto Nikakis e Centrostoricoscopia (Italia, 2004) di Nicolò Paoli. I film saranno proiettati presso la Loggia di San Sebastiano e presso lo spazio dell’associazione Gruppo Due Sotto L’ombrello.
Tutti i registi saranno presenti e incontreranno il pubblico.
Per le altre sezioni e per altre info:
www.duesottolombrello.net


NEWS DEL GIORNO 7 AGOSTO

Cinema e fumetto! da lunedì 7 a sabato 12 agosto

Cinemazero, in occasione della settimana dedicata ai film tratti da fumetti, ha invitato cinque autori protagonisti della scena indipendente del fumetto italiano: Alessandro Baronciani, Francesco Cattani, Maicol e Mirco, Paper Resistance e Ratigher.
Le loro opere saranno in mostra presso il cortile delle Scuole Elementari Gabelli a Pordenone, durante le serate delle proiezioni del cinema all'aperto e precisamente:
lunedì 7 agosto - con proiezione di X-Men 3
Mercoledì 9 agosto - con proiezione di V per vendetta
Sabato 12 agosto - con proiezione di Il castello errante di Howl e a seguire Tokyo Godfathers
La manifestazione verrà presentata giovedì 10 Agosto alle ore 18.30 presso la Mediateca Pordenone di Cinemazero, in Piazza della Motta. In questa occasione Alessandro Baronciani presenterà il suo libro ³Una storia a
> Fumetti², saranno mandati in rotazione i video di Paper Resistance, Erika il cane e Blu e verranno presentati i lavori di Francesco Cattani, Maicol e Mirco e Ratigher. Un'occasione per un aperitivo originale e cabarettistico
nella fresca cornice del cortile della Mediateca in cui verranno trasferiti i panelli in mostra alle Gabelli per dare a tutti la possibilità di vedere questa mostra dedicata al fumetto indipendente.
Sabato 12 Agosto, alle ore 20.45, prima della proiezione dei film presso i giardini delle Scuole Elementari Gabelli, verrà presentato il fumetto di Francesco Cattani "Occhi vuoti", storia di scontri e precariato di un
dipendente Ikea.
Si ricorda inoltre che presso il negozio QUIET ZONE in Vicolo Delle Acque 8/b rimane aperta fino a fine mese la mostra de "I sezionati" di Francesco Cattani.
La manifestazione "Cinema e Fumetto" è stata curata da Sara Pavan.
www.cinemazero.it


NEWS DEL GIORNO 4 AGOSTO

Corti e Liberi: Seconda Edizione

Dopo il grande successo ottenuto dalla prima edizione, l'Associazione Culturale Perelà, propone per il secondo anno il Concorso per Cortometraggi "Corti & Liberi" rivolto a tutti i Filmaker che sviluppano con mezzi indipendenti la propria poetica cinematografica. Con questo concorso si intende dare visibilità, supporto e valore a tutti coloro che aspirano a muoversi nell'arte cinematografica.
La partecipazione è gratuita e aperta a tutti gli autori che rispettano il Regolamento del concorso. Ogni autore può presentare al massimo 2 opere in lingua italiana o con sottotitoli in italiano.
REQUISITI DEL CORTOMETRAGGIO: il tema è libero, la durata massima è di 15,00 minuti compresi i titoli di testa e di coda. Non è condizione necessaria che il film sia inedito in Italia ma deve essere stato realizzato successivamente al 1 gennaio 2005.
ARTICOLAZIONE DEL CONCORSO: la Giuria composta da critici cinematografici, esperti di cinema e membri dell'Associazione Culturale Perelà, visionerà tutti i cortometraggi pervenuti entro il 5 settembre 2006 e fra di esse selezionerà la 10 migliori opere. Esse saranno votate da tutti i visitatori sul sito www.cortieliberi.it e l’opera che raccoglierà il maggior numero di voti vincerà il premio “miglior Corto”. Altri premi saranno assegnati dalla Giuria. I dieci cortometraggi selezionati saranno proiettati durante la rassegna cinematografica di “InverArt” padiglione d’arte giovane organizzato dal Comune di Inveruno – Assessorato alla Cultura e dalla Cooperativa Raccolto. Al termine della rassegna avrà luogo la premiazione dei corti vincitori.
PREMI: Saranno assegnati premi per:
a) Il migliore Corto (1° premio assoluto attribuito mediante votazione su internet)
b) La migliore recitazione (Premio “miglior attore/attrice”) attribuito dalla Giuria
c) La migliore colonna sonora originale (attribuito dalla Giuria)
d) La miglior fotografia (attribuito dalla Giuria)
e) Premio speciale della Giuria
Nelle settimane successive alla conclusione di Corti & Liberi 2006, verranno pubblicati sul sito internet le 10 opere, scelte dalla giuria, che concorreranno con votazione on line al premio ”Cortometraccio”.
MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE: ogni autore dovrà compilare il form di iscrizione sul sito www.cortieliberi.it e inviare i propri dati con l’autorizzazione al trattamento. Successivamente potrà stampare la domanda di iscrizione, firmarla e spedirla unitamente a:
1. una o più opere su supporto MiniDV, DVD, CD oppure VHS (non verranno accettati altri supporti)
2. Le foto di scena in formato cartaceo e digitale (su supporto cd-rom)
3. Facoltativamente inviare sceneggiatura, storyboard, bio-filmografia, foto del regista e degli attori.
Tutto il materiale deve essere inviato tramite posta prioritaria o raccomandata semplice senza ricevuta di ritorno a:
ASSOCIAZIONE CULTURALE PERELÀ’
Piazza San Martino, 16 - 20010 - Inveruno (MI)
Per tutto quanto non espressamente indicato nel presente bando si fa riferimento al Regolamento del concorso, disponibile sul sito www.cortieliberi.it


NEWS DEL GIORNO 3 AGOSTO

Mediterraneo Video Festival - nona edizione -

Il Mediterraneo Video Festival, rassegna internazionale del cinema documentario del Mediterraneo, dal 14 al 17 settembre 2007 rinnova il suo appuntamento a Paestum (Sa) con il cinema documentario d’autore.
Ventuno i film della selezione ufficiale tra italiani e stranieri, tra cui molte anteprime nazionali. Due le sezioni in concorso. Per i lungometraggi la giuria è composta da Wilma Labate (presidente), Renzo Rossellini (regista-produttore), Giuseppe Piccioni (regista), Giovanni Bogani (giornalista), Silvana Silvestri (giornalista), Tamara Alessi (Story Finders).
Per i cortometraggi la giuria è composta da Stefano Missio (presidente), Luca Gasparini (regista), Ginevra Natale (sceneggiatrice), Giuseppe Gaudino (regista).
Tra le novità di quest’anno: il Premio Roberto Rossellini rivolto ai documentari della sezione internazionale che dialogano in tema di pace.
La presentazione del progetto “Immagini senza Frontiera” vuole essere invece il porto franco delle comunicazione audiovisiva che vivrà del lavoro di diffusione delle immagini che arriveranno via internet per sensibilizzare sui problemi della società globale.
Osserva il mondo ed invia un immagine al Festival. Dal sito del MedFest, festival internazionale del cinema reale del mediterraneo, viene lanciato un appello a tutti coloro che hanno uno strumento per fotografare o realizzare immagini in movimento affinché le facciano pervenire al Sito di Immagini senza frontiera - www.immaginisenzafrontiera.eu. Le immagini più significative saranno proiettate durante il Mediterraneo Video Festival.
Tra gli eventi una rassegna dedicata ad Alberto Grifi, considerato tra i primissimi autori di quello che fu chiamato”cinema sperimentale italiano”.
Gli incontri sul cinema d’autore vedranno la presenza dei registi: Wilma Labate, Marco Turco, Paolo Pisanelli, Guido Votano.
Premio speciale Mediterraneo Video festival 2006 al regista e produttore tunisino Abdellatif Ben Ammar, aiuto regista di Roberto Rossellini nel film il Messia; a Giuseppe Piccioni, a Marco Turco, a Renzo Rossellini in memoria del centenario di Roberto Rossellini, ad Alberto Grifi, a Giuseppe Piccioni.
Nel corso del Festival sarà allestita la mostra fotografica “Inattesi” di Stephanie Gegotti, allieva di Menczer, direttore di fotografia del cinema italiano e internazionale e la video istallazione Magical World dell’artista svedese Johanna Billing che viene presentato al festival nell’ambito del progetto europeo in progress on-access ..
www.medvideofestival.net


NEWS DEL GIORNO 2 AGOSTO

CINEM/ABILI

La seconda edizione di “Cinem/abili” si svolgerà dal 9 all’11 Novembre, presso il Teatro della Gioventù di via Cesarea a Genova.
Cinem/abili è un festival nazionale, organizzato dalla Cooperativa Coserco in collaborazione con la cooperativa Zelig e collocato all’ interno di un Progetto Equal sport, che promuove la produzione e la diffusione di opere audiovisive documentarie e di fiction, realizzate con o da soggetti disabili; Il concorso è riservato ad opere realizzate dal 2002 al 2006 che abbiano una durata massima di 30 minuti e che siano state realizzate da o con persone disabili.
Il concorso cinematografico costituisce l’evento centrale della manifestazione, che include anche retrospettive e omaggi ad opere ed autori che hanno raccontato attraverso le immagini il tema della diversità; sono previsti seminari, tavole rotonde e workshop sul tema delle rappresentazioni della diversità nell'arte, nella letteratura, nella televisione e nello sport.
Quest’anno il concorso prevede due categorie:
IN-SPORT lo sport come integrazione sociale, aperto ad opere di fiction o documentari (Primo classificato € 1000)
FICTION (Primo classificato € 1000)
Il bando e la scheda di iscrizione sono scaricabili dal sito www.coserco.it


NEWS DEL GIORNO 1 AGOSTO

CREA IL TUO MOSTRO

20th Century Fox Home Entertainment in collaborazione con
www.frankensteinjunior.it, il nuovo sito dei fan italiani di Frankenstein Junior, presenta "Crea il tuo MOSTRO"
Primo concorso per cortometraggi ispirati al film FRANKENSTEIN JUNIOR di Mel Brooks
Il film di Mel Brooks FRANKENSTEIN JUNIOR (1974) si conferma ogni anno, dalla data di uscita in questo formato, il DVD di catalogo più venduto in Italia. Un fenomeno che proprio nel nostro Paese ha raggiunto un successo incomparabile - e per certi versi anche inspiegabile – e conferma ulteriormente il valore di questo film, diretto mirabilmente da Mel Brooks e scritto dallo stesso Brooks insieme all’altrettanto grande Gene Wilder, protagonista del film nei panni del Dottor Frederick Frankenstein.
L’apprezzamento del pubblico per FRANKENSTEIN JUNIOR dipende dai moltissimi spunti presenti in esso, tra cui la geniale interpretazione in chiave comica di un genere cinematografico (l’horror) e letterario di solito trattato in tutt'altro modo; il ritorno al bianco e nero voluto da Mel Brooks, dopo oltre un ventennio di cinema a colori è un altro motivo di ironia e quindi una peculiarità. Inoltre, la coppia Mel Brooks - Gene Wilder, ispirandosi liberamente al romanzo di Mary Shelley, creò una versione cinematografica ricca di personaggi, gag e situazioni sceniche entrate prepotentemente nell’immaginario di moltissimi estimatori e, per questo motivo, a distanza di moltissimi anni, ricordati e ripetuti continuamente.
20th Century Fox Home Entertainment riconosce il successo di questo film e accoglie con un forte entusiasmo la nascita del primo sito tutto italiano del Fan Club FRANKENSTEIN JUNIOR .
Da oggi è on line www.frankensteinjunior.it, il primo dominio in rete nato da un gruppo di appassionati e destinato ad ottenere un grande successo, come il film da cui trae ispirazione e che ha deciso di consacrare. Il sito web www.frankensteinjunior.it, curato nella grafica, nei dettagli e nell’atmosfera fedelissima a quelle ritratte nel film che celebra, è ricco di materiale inedito fotografico, audio e video, un forum ed un area download.
Un’ulteriore occasione per gustarsi le scene topiche e le battute dei personaggi di questo film e… riderne ancora una volta!
Inoltre, 20th Century Fox Home Entertainment, in collaborazione con il nuovo nato www.frankensteinjunior.it offre a tutti i fan di FRANKENSTEIN JUNIOR e a tutti i giovani film maker l’occasione di partecipare ad un originalissimo concorso!
Crea il tuo MOSTRO
Primo concorso per cortometraggi ispirati al film FRANKENSTEIN JUNIOR di Mel Brooks
Per partecipare al concorso Crea il tuo mostro a partire dal 14 Giugno, basterà collegarsi al sito www.frankensteinjunior.it oppure a www.20thfox.it/DVD, accedere alla pagina dedicata al concorso e registrarsi gratuitamente tramite form.
Una volta ricevuta l’e-mail di conferma l’utente potrà partecipare inviando due copie di un “prodotto audiovisivo” in formato DVD (cortometraggio/documentario/parodia/spot, ecc…), della durata massima di 15 minuti, a tema FRANKENSTEIN JUNIOR di Mel Brooks, entro e non oltre il 9 Settembre 2006 (farà fede il timbro postale), unitamente ai propri dati anagrafici al seguente indirizzo:
TWENTIETH CENTURY FOX HOME ENTERTAINMENT ITALIA S.r.l.
Concorso “FRANKENSTEIN JUNIOR: CREA IL TUO MOSTRO”
Piazza Fontana, 6 – 20122 MILANO
Una speciale giuria, composta da almeno 3 giurati rappresentativi del mondo del cinema e dell’home video, valuterà i cortometraggi tenendo in considerazione:
• attinenza al film Frankenstein Junior
• originalità e creatività
• montaggio
• regia

Il regolamento completo è disponibile su
www.frankensteinjunior.it e www.20thfox.it/DVD


RED RONNIE PRESENTA "Isernia: la canzone italiana d'autore

Red Ronnie presenterà la seconda edizione del concorso nazionale per artisti emergenti "Isernia: la canzone Italiana d'autore" che si terrà a Isernia nei giorni 29, 30 e 31 di agosto.
Se sei interessato le iscrizioni sono aperte e trovi sul sito www.roxybar.it tutte le informazioni, il regolamento e la scheda per presentare domanda di partecipazione

Per ulteriori informazioni su tutte le manifestazioni e in particolare sul festival di cortometraggi Inventa un Film:
Ermete Labbadia (340/8014229)
inventaunfilm@inventaunfilm.it

 
<< Cortomese luglio e giugno 2006 Cortomese gennaio febbraio 2007 >>

Commenti
5 Commenti - 4,8/5 - Voti : 5
Inserito il 11 settembre 2003 alle 10:36:40 da Anonimo.  4/5
 
Mi fa piacere che anche Voi create dei siti interessanti e importanti; congratulazioni
Inserito il 12 settembre 2003 alle 11:17:40 da renato.  5/5
 
PER NOI FILMMAKER POTREBBE DIVENTARE UN PUNTO DI RIFERIMENTO,BRAVI.
Inserito il 09 luglio 2005 alle 11:22:42 da Anonimo.  5/5
 
ottimo, ho un corto da fare e non so dove presentarlo
Inserito il 17 giugno 2007 alle 23:06:42 da Anonimo.  5/5
 
complimenti è davvero un bel sito. Ottima l'idea... queste sono che aiutano ad andare avanti....grazie...simona
Inserito il 24 luglio 2007 alle 19:27:59 da Anonimo.  5/5
 
salve volevo farvi i complimenti per il vostro sito che &#232; davvero molto funzionale e ricco di informazioni mirate e utilissime...grazie
claudia

 
Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

XI CONCORSO


Eventi
<
Ottobre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- -- -- 01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 -- -- -- -- --


I preferiti
Lenola e dintorni (14758)
GRUPPO INVENTA UN FILM - FACEBOOK (12382)
PAGINA INVENTA UN FILM - FACEBOOK (11998)
Lenola e dintorni extra (9903)
Cinecittà news (7217)
CineMio (6028)
Il corto.it (3852)
Screensaver rai (3324)
Siti di cinema e cultura (2892)
Cortomese (a cura di Inventa un Film) (2411)

 
 ©2007 inventaunfilm.it  P.IVA 01975730597
Contattami
Realized by Gianbattista Magni
Questa pagina è stata eseguita in 0,5859375secondi.
Versione stampabile Versione stampabile